Il ministro Del Rio domani inaugura il Ponte Flaiano

Il vice sindaco BlasioliIl vice sindaco Blasioli

Saranno il ministro Del Rio e i Sud Sound System ad inaugurare il nuovo ponte denominato Flaiano. La festa di inaugurazione ci sarà sin dal mattino dalle ore 10.30, quando il ministro delle Infrastrutture, sarà il primo visitatore per la scoperta della targa di intitolazione dell’opera.

 La giornata pescarese del ministro proseguirà in sala Consiliare dove alle 11,30 terrà un incontro per parlare delle infrastrutture abruzzesi, mentre l’inaugurazione ufficiale del ponte si svolgerà la sera, a partire dalle ore 20,30 con la presentazione ufficiale dell’opera, il taglio del nastro e il concerto dei Sud Sound System. Voce narrante dell’evento sarà quella di Alice Lizza, la giovane pescarese autrice e producer di format tv on the road.

Questa mattina è stato presentato l’evento dal sindaco Alessandrini, dal vice sindaco Blasioli, gli assessori al Turismo, Grandi Eventi e alla Mobilità Giacomo Cuzzi e Stefano Civitarese,  il segretario particolare del Presidente della Regione Enzo Del Vecchio, i rappresentanti del comparto tecnico sia comunale che della ditta Di Vincenzo & Co. Spa esecutrice dei lavori Giuliano Rossi e Marco Panella, la presentatrice Alice Lizza, insieme al presidente del Consiglio Comunale Francesco Pagnanelli e ai consiglieri Leila Kechoud, Pierpaolo Zuccarini e Riccardo Padovano.

 “I giorni memorabili della vita sono 5 o 6 il resto fa volume scrisse Flaiano, noi siamo nel bel mezzo del cammino della nostra vita amministrativa – così il sindaco Marco Alessandrini – e questo giorno ce lo ricorderemo, perché viene consegnata alla città opera pubblica importantissima. Il Ponte Flaiano alleggerirà i flussi veicolari, faciliterà la mobilità e consentirà un accesso immediato nel cuore di Pescara, così sgravando il sovraccarico centro.  Ci piace inaugurare questa infrastruttura nel nome di Flaiano che è stato un maestro di pensiero che ha influenzato la vita italiana e la nostra cultura. Ci è parso anche coerente con indicazioni venute dalla città intitolare a lui il Ponte. Pescara è una città che al posto dei muri preferisce costruire ponti, che gettano orizzonti oltre la sponda del fiume e domani sarà una grande festa per tutti, con il ministro Delrio la mattina e il taglio del nastro la sera”.

“Opere pubbliche di questo livello impiegano in genere tempi troppo lunghi ma in questo caso per la fase realizzativa, posa della prima pietra in data 7 marzo 2015 – così Enzo Del Vecchio,  segretario particolare del Presidente della Regione Luciano D’Alfonso – sono trascorsi appena due anni, dunque i tempi sono stati brevissimi, quello che ha comportato un dispendio di energie e di tempo è stata la fase iniziale. Il Ponte nasce nel 2007 quando, con una intuizione della giunta comunale D’Alfonso, sono stati impegnati circa 5,5 milioni del Por Fesr della Regione a guida Del Turco, 2,5 milioni di Anas e il restante milione dal Comune. Le attività lobbistiche-amministrative di Luciano D’Alfonso riuscirono a elevare a 5 milioni il contributo dell’Anas nel febbraio 2008, con progettazione di Enzo Siviero, già padre del Ponte del Mare addivenendo così all’approvazione del progetto preliminare da parte del Consiglio comunale con delibera 117 del febbraio 2008.

Giunti all’approvazione del progetto definitivo è stata svolta la gara con l’istituto dell’appalto integrato e solo con l’insediamento dell’amministrazione Alessandrini, nell’autunno 2014, veniva consegnato il progetto esecutivo che veniva approvato dalla Giunta comunale nel febbraio 2015. Domani ci sarà la presenza del ministro Graziano Delrio e del presidente di Anas Gianni Armani, ad Anas sarà trasferita l’infrastruttura e ne curerà la gestione e manutenzione. E’ un’opera di cui andare fieri, io mi auguro che presto il Comune possa pensare un’altra opera di tali dimensioni ed elevato livello architettonico”.

“Per la cerimonia abbiamo limitato al minimo le chiusure al traffico sia domattina che domani sera – aggiunge il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli – C’è un appuntamento istituzionale la mattina alle 10,30 sul Ponte dove si scoprirà la targa del Ponte. Per la mattina è disposto divieto di sosta e fermata su Piazza Italia e su via Spalti del Re.

Nel pomeriggio oltre a via Valle Roveto e Lungofiume dei Poeti sarà possibile accedere alla festa tramite via Gran Sasso, la sponda nord. Il ponte sarà percorribile venerdì16 giugno alle ore 15, una volta smontati i palchi apriremo al traffico veicolare.  Domani però il ponte sarà visitabile a piedi e in bici e domattina oltre che dal Ministro sarà salutato da centinaia di bambini che potranno conoscerlo più da vicino.

Questo Ponte rende il centro della nostra città veramente più facile da raggiungere tramite autostrada, asse attrezzato e un tratto di via Gran Sasso e via De Gasperi, e alleggerirà anche lo svincolo di Piazza Italia e il ponte d’Annunzio dal carico di traffico che le interessa. Sono circa 70.000 le auto che entrano in centro sulle 117.000 totali in entrata a Pescara. Lo apriamo con l’auspicio che la prossima sia opera l’area verde che c’è sotto alla vicina draga e l’altro aspetto riguarderà l’accordo che dobbiamo trovare con general Marmi per allargare l’ingresso”.

Questo ponte ha costituito un’ulteriore opportunità per realizzare un’opera simbolica per Pescara – dichiara  Gianni Di Vincenzo, presidente della Di Vincenzo Dino & CO di rientro a Pescara per l’inaugurazione – sarà un punto di riferimento per la città insieme agli altri ponti e insieme alle emergenze più importanti.

A queste oggi si aggiunge il nuovo ponte intitolato ad Ennio Flaiano. Un ponte che ha avuto una storia lunga nella sua gestazione e che a noi ci è stato consegnato, con l’approvazione del progetto, circa due anni fa. In due anni è stato realizzato così come lo vedete oggi con una collaborazione estremamente proficua con la struttura tecnica del Comune di Pescara”.

Il ponte Ennio Flaiano svolgerà un’importante funzione di alleggerimento del traffico dell’area ovest di Pescara consentendo un accesso diretto in entrata e in uscita dall’Asse Attrezzato e raccorda in un punto focale le piste ciclabili in golena nord e golena sud. Un’opera di cui la città può essere fiera ed orgogliosa”.

“Sicuramente sarà una grande festa per la città che apre una straordinaria infrastruttura che migliorerà la qualità della vita e la mobilità e che diventerà un importante elemento distintivo per la nostra città – aggiunge l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – capace di proiettare la città all’esterno delle proprie mura, cosa importante per l’attrattività e il turismo. Questo evidenzia bene quale sia la portata di un progetto e una realizzazione di tale natura. Sarà una grande festa perché può sorridere chi si è impegnato davvero e non chi oggi fa i manifesti per rivendicare paternità e ieri non ha “remato con” l’opera per vederla nascere”.

La nostra mission è quella di avvicinare i giovani alla città e agli eventi e il concerto dei Sud Sound System che hanno un album in uscita a fine giugno, attirerà tanto pubblico cittadino, da fuori città e regione e saranno un nuovo passo dopo il successo del party in spiaggia di domenica dedicato ai giovanissimi. Ai quali parla anche la voce di un nostro talento cittadino, Alice Lizza voce ufficiale della manifestazione e bella presenza nel panorama televisivo e innovativo nazionale”.

“E’ una infrastruttura importante come strada canale che ci consente di cominciare a mettere in opera un nuovo concetto di mobilità – conclude l’assessore alla Mobilità Stefano Civitarese Matteucci – la fluidificazione del traffico e la liberazione di altre parti di città da un traffico eccessivo. A questi aspetti abbiamo dedicato un sito versopescara2027, lì abbiamo studiato ipotesi sulla mobilità anche con il Ponte Flaiano, interfacciandoci con la gente per migliorare il modo di muoversi in città. Quest’opera punta anche a questo, dare spazio a pedoni e bici, oltre che alle auto. L’orizzonte sarà sempre questo”.

“E’ un onore per me aprire questo ponte insieme alle autorità – saluta Alice Lizza – Flaiano è un personaggio a cui ci sentiamo tutti legati e a ciò che ci ha lasciato un patrimonio eternato dai film di Fellini, oltre ai suoi libri. Felice di essere la voce della festa di un ponte che grazie all’alleggerimento del traffico, contribuirà alla vivibilità cittadina e domani regalerà una grande festa con il concerto dei Sud Sound System”.

Articolo offerto da: