Balneabilità in Abruzzo, positiva inversione di tendenza

Arta, parte la procedura per revoca divieto di balneazioneArta, parte la procedura per revoca divieto di balneazione

Il Sottosegretario alla Presidenza Mario Mazzocca si pronuncia sui dati relativi alla balneabilità dei mari abruzzesi e sulla netta inversione di tendenza

“Al momento – illustra Mazzocca – dall’analisi dei dati sulla balneabilità delle acque del mare abruzzese, pubblicati a corredo della DGR 124 del 21/03/2017 e resi noti dalla stampa, emerge chiaramente che siamo di fronte a una netta inversione di tendenza. Infatti se dal periodo 2010-2014 la percentuale di acque classificate “eccellenti” era precipitata dall’86% al 47%, nel biennio 2014-2016 questa è risalita al 69%, con un incremento del 22%. Nello stesso biennio, la percentuale delle acque di qualità “Scarsa” è praticamente dimezzata attestandosi al 14%. Analoghi decrementi, sempre nell’ultimo biennio, hanno registrato le acque di qualità sufficiente e buona come si evince dal grafico sottostante elaborato dal Forum H2O”.

“È chiaro – continua il Sottosegretario – che ancora molto resta da fare per migliorare il sistema depurativo e, soprattutto nei grandi centri urbani, occorre procedere rapidamente a separare la raccolta delle acque bianche da quelle nere, immettendo solo queste ultime nei depuratori aumentandone così l’efficienza. Tuttavia è innegabile che l’attenzione dell’attuale amministrazione regionale a questo problema, tradottasi in importanti investimenti, ha cominciato a dare i suoi frutti e continuerà a darli nel prossimo futuro quando tutti gli interventi già finanziati saranno portati a termine e resi operativi dagli Enti gestori, la cui attività è costantemente monitorata dall’Esecutivo Regionale”.

 

Articolo offerto da:

Bar Roberto
Archidea