Pescara Città che legge, riconoscimento attribuito da Mibact e Anci

Pescara Città che leggePescara Città che legge

Pescara assurge al ruolo di “Città che Legge”, il riconoscimento perviene dal Mibact e Anci.

“Una condizione conquistata con la collaborazione di tante associazioni e lettori che ci consentirà di crescere ancora – ha dichiarato l’assessore alla Cultura del Comune di Pescara Giovanni Di Iacovo – “Pescara ha ricevuto per la prima volta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dall’Anci il titolo di “Città che Legge”, per la qualità e quantità delle attività di promozione del libro e della lettura ultimamente messe in campo. Un titolo per quest’anno conteso da ben altri 520 Comuni Italiani.

Pescara Città che legge

Questo non è solo un grande riconoscimento dal punto di vista dell’evoluzione culturale di questa città, che sta riconquistando le sue tradizioni di promozione della lettura, grazie ad eventi e a una ferrea attività condotta dall’Amministrazione e da tante associazioni nelle scuole e a ridosso di eventi culturali importanti, come il Festival delle Letterature, ma è anche un biglietto da visita che ci permetterà anche di poter partecipare ai bandi del Centro per il Libro e la Lettura (un istituto del Mibact) per poter vedere finanziati nuovi progetti culturali della nostra città.

Ringrazio di cuore i tantissimi che hanno partecipato a tutte le iniziative e a chi le ha ideate e faticosamente organizzate, ringrazio la Rete del Libro della Città di Pescara, che abbiamo costituito l’anno scorso con una vasta e piena adesione di associazioni, singoli, librerie, scuole, scrittori, lettori e ringrazio i due bravissimi coordinatori di questa rete, Vicenzo D’Aquino motore del #FLA e la consigliera comunale Daniela Santroni”.

Articolo offerto da:

Archidea

Be the first to comment on "Pescara Città che legge, riconoscimento attribuito da Mibact e Anci"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*