Il Pescara blocca in casa il Milan

Pescara - MilanPescara - Milan

Il Pescara blocca il Milan. Un buon Pescara conquista un pareggio contro il peggiore Milan della stagione che non riesce ad andare oltre l’1-1.

Per la squadra rossonera diminuiscono le chance di entrare in Europa visto soprattutto il risultato dell’Atalanta. All’Adriatico, al clamoroso autorete di Paletta, risponde Pasalic, ma il match non si sblocca più dalla parità, nonostante il forcing rossonero.

Interviste al 91’ commenti a fine partita

Il tecnico del Pescara, Zeman è soddisfatto della prestazione offerta dai suoi ragazzi contro il Milan, di Montella:” Sono contento per la prestazione. Credo che si sia divertita anche la gente. Ci sono stati errori tecnici ma sono molto soddisfatto. Il risultato è molto importante contro una big come il Milan. Spero che si ricordino quello che hanno fatto oggi e che giochino così anche con le altre. Coulibaly mi ha dato delle soddisfazioni anche perché non ha i vizi degli altri giocatori e mi segue. Bahebeck se fosse stato servito da Cerri meglio avrebbe avuto una grande occasione. Io ci credo fino alla fine per la salvezza è chiaro che queste prestazioni ci aiutano a fare meglio. Il gol di Benali era regolare. Me ne sono accorto subito in campo e poi l’ho rivisto e avevo ragione”.

Insoddisfatto della prova offerta dai suoi ragazzi è il tecnico del Milan, Vincenzo Montella: “Male il primo tempo. Sotto ritmo. Ci siamo mossi poco senza palla. Meglio nella ripresa, specie negli ultimi 10 minuti. Avremmo potuto segnare e vincere. Un risultato che non cambia nulla. Complimenti al Pescara”.

Mario Pasalic ha commentato, a Milan TV, la sfida contro il Pescara: “Brutta gara, brutto risultato. Abbiamo iniziato bene, poi dopo il nostro gol ho pensavo che avremmo fatto un buon secondo tempo, ma così non è stato. Loro hanno fatto una partita molto aggressiva, ma noi siamo il Milan. Nonostante le difficoltà avremmo dovuto fare molto meglio. Abbiamo avuto diverse occasioni, ma niente. Dobbiamo pensare già al Palermo”. Cosa servirà? “Serviranno i tre punti, più in generale dovremmo fare molto meglio rispetto ad oggi”.

Gigio Donnarumma: “Mi dispiace per il risultato. In occasione del gol ho commesso un errore che, sono sicuro, servirà per la mia crescita. Ho dato il massimo, come sempre”. Sulla partita: “Loro erano messi bene in campo, mentre noi abbiamo faticato a prendere ritmo, però con l’andare del tempo siamo cresciuti. Oggi ha inciso anche il fattore fortuna”. La testa è già al Palermo: “Il gruppo c’è, è compatto. Andiamo avanti tutti insieme e pensiamo già alla prossima partita”.

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

Articolo offerto da:

Archidea