Davide Cavuti riceve il Premio Carlo Savina

Pupi Avati con il compositore Davide Cavuti

Si è tenuta lo scorso 4 marzo, durante il Festival del Cinema di Spello (Perugia),  la consegna del prestigioso “Premio Carlo Savina”, riconoscimento dedicato alla musica da film, al compositore cinematografico Davide Cavuti.

Nella passata edizione l’ambito riconoscimento è stato assegnato al “Premio Oscar” Nicola Piovani.

Quest’anno la giuria del Premio ha conferito la preziosa statuetta al maestro abruzzese Davide Cavuti, compositore per pellicole dirette dai registi Michele Placido, Pasquale Squitieri, Rudiger Von Spies in film interpretati da Riccardo Scamarcio, Luca Argentero, Jasmine Trinca, Kim Rossi Sutart, Filippo Timi, Francesco Scianna, Lino Capolicchio.

“Davide Cavuti è un compositore sensibile e raffinato e un instancabile ricercatore avendo dedicato in questi ultimi anni il suo tempo allo studio delle opere dei compositori del periodo neorealista e non solo” afferma una nota degli organizzatori del Premio.

“Sono onorato di ricevere un Premio così prestigioso e intitolato al maestro Carlo Savina, uno dei più importanti compositori e direttori d’orchestra del cinema italiano – ha dichiarato il maestro Davide Cavuti – Carlo Savina è stato un musicista di esclusiva e raffinata formazione colta, ringrazio la giuria del Premio che ha voluto conferire al mio lavoro questo importante riconoscimento”.

Il Premio è stato consegnato nella meravigliosa cornice della citta di Spello e del suo Festival presieduto da Donatella Cocchini e sotto la direzione artistica del regista Fabrizio Cattani.

Nella serata di premiazione erano presenti il regista Pupi Avati, la presidente dei Nastri d’argento Laura Delli Colli, l’attrice Ivana Lotito, madrina della serata (protagonista in pellicole di successo come Cado dalle nubi di Checco Zalone e di Gomorra – La Serie 2), il regista Rai Alessandro Boschi e tanti personaggi del mondo del cinema e della cultura italiana.

“Davide Cavuti merita un riconoscimento così prestigioso quale il Premio Carlo Savina – ha dichiarato in una nota Gabriele Antinolfi, direttore della Cineteca Nazionale di Roma, promotrice del Premio Carlo Savina – per il suo grande talento e la bravura che si possono apprezzare nelle sue composizioni. Il Premio Savina – conclude il direttore Antinolfi – vuole essere un ulteriore omaggio ad uno dei più grandi compositori del cinema italiano”.

Carlo Savina, durante la sua carriera, compose oltre trecento colonne sonore per registi quali Alessandro Blasetti, Steno vinse molti premi e riconoscimenti tra i quali un “David di Donatello” per la colonna sonora di Pizza Connection (1985) di Damiano Damiani con Michele Placido e un Grammy Hall of Fame Award nel 2009 per aver diretto il Love Theme from The Godfather di Nino Rota.

Il Premio Carlo Savina è un omaggio a un grande artista che “con cura e sapienza artigianale, è riuscito a fondere arte e mestiere e ha trasmesso ai suoi tanti allievi la passione e la tecnica necessaria per affrontare lo straordinario mestiere di musicista per il cinema”.

Articolo offerto da:

Bar Roberto