Memushaj: “Domenica dobbiamo vincere, vogliamo salvarci”

Ledian Memushaj, durante la partita con il NapoliLedian Memushaj, durante la partita con il Napoli

Con il cuore rivolto alla tragedia che ha colpito l’Hotel Rigopiano, il Pescara continua la sua preparazione in vista dell’incontro casalingo di domenica prossima contro il Sassuolo di Di Francesco.

In casa Pescara fioccano gli arrivi dopo quelli di Stendardo, Bovo, Cerri, Gilardino, Cubas in riva all’Adriatico sono giunti Sulley Muntari (ex Milan, Udinese) e il trequartista proveniente in prestito dalla Juventus Grigoris Kastanos; mentre Gaston Brugman è stato richiesto dal Genk; mentre l’attaccante Stefano Pettinari, è stato ceduto in prestito secco alla Ternana.

Dopo la sconfitta subita a Napoli, a parlare è il capitano Ledian Memushaj che sull’arrivo di Muntari dice la sua: “Con Muntari si rinforza il centrocampo. Ci darà una grande mano è con lui saremo anche più esperti. Purtroppo per la classifica non viene esaltata la prestazione di Napoli. Ci sono state tante situazioni che non sono andate a nostro sfavore. Ci sono stati tanti infortuni ma non deve essere un’alibi. Bisogna cambiare rotta, ci vogliamo salvare a tutti i costi. Purtroppo la classifica riflette anche sulla prestazione dei singoli. Sabato abbiamo solo l’obiettivo di vincere. Con Aquilani non ci sono problemi, anche lui ha pagato l’andamento negativo sulle sue prestazioni. Per noi non ci sono moduli, lavoriamo molto sui concetti. Una cosa che ho notato con i nuovi arrivati è che hanno subito notato un lavoro continuo e pieno di sacrificio. Non voglio dare percentuali, noi dobbiamo salvarci a tutti i costi. Non è un problema chi tira i rigori ma l’importante è che vada dentro la palla. Su Gilardino posso dirvi che è un ragazzo umilissimo, nonostante l’età sembra un ragazzino e ha una voglia matta di lottare. Mi ha colpito molto e per me deve essere un esempio per tutti i ragazzi che iniziano a giocare. Su Manaj mi dispiace molto e credo che sia una sconfitta personale. Purtroppo aveva troppe responsabilità e non le ha sapute gestire.”

Prima dell’amichevole con il San Nicolò, è stato presentato nella giornata di oggi Grigoris Kastanos, trequartista arrivato in prestito della Juventus, queste le sue prime parole: “Sono molto contento di essere arrivato a Pescara e di questa nuova avventura tra i grandi, voglio essere subito a disposizione e fare più presenze possibili. Alla Juve ho fatto tanti ruoli: mezzala, mediano, trequartista. Quest’ultimo è il mio preferito. Sono arrivato a Torino a 15 anni giocando tre anni in Primavera. Fabio Grosso mi ha aiutato molto e spero di continuare a crescere. Grosso mi vuole bene e mi ha detto che è la mia occasione per mettermi in mostra e far vedere cosa so fare, seguendo le direttive dell’allenatore. Non guardo il futuro, né il passato, voglio raggiungere l’obiettivo della permanenza e poi penserò al resto. Ieri ho fatto il primo allenamento e ho visto dei compagni con tanta voglia. Il Pescara è stato molto sfortunato all’andata, ho visto diverse partite perché già si parlava di un mio arrivo qui. Non conoscevo nessuno dei miei compagni, mi piace molto Caprari ma in generale è una squadra forte, con diversi giovani interessanti ed esperti. Ho parlato con Oddo, mi ha detto le sue idee e dove vorrebbe schierarmi, spero di fare bene. Mi piacciono molto Ozil e Di Maria, due giocatori con cui credo di condividere le caratteristiche”.

Articolo offerto da: