Esonda il fiume Pescara, scuole chiuse fino al 21 gennaio

Il fiume Pescara rompe gli arginiIl fiume Pescara rompe gli argini

Scuole chiuse fino al 23 gennaio, fiume Pescara esondato, canile di Pescara pronto all’evacuazione; allagamenti nella parte sud della città e soprattutto a Portanuova la città sta attraversando ore di disagio a causa dell’ondata di maltempo che si sta abbattendo sulla nostra Regione, ormai da diverse ore.

Questa mattina presso il Centro Operativo Comunale allestito, nella sede della polizia municipale si è tenuta una conferenza stampa dove si sono analizzati tutti i fronti, compreso quello, aggiuntivo, del terremoto che sta interessando in queste ore l’Abruzzo e il centro Italia.

All’incontro con la stampa è intervenuto il sindaco Marco Alessandrini: “La macchina dell’emergenza comunale ha operato senza sosta anche la scorsa notte per via dell’allarme meteo – così il sindaco Marco Alessandrini – un fronte a cui si è andato ad aggiungere stamane anche il terremoto. Resta alto il profilo delle criticità per esondazione, il fiume è sotto costante controllo, le golene sono chiuse e non risultano al momento danni, né automobili danneggiate nella zona compresa fra i due ponti, che insieme al tratto di via Raiale è stata interessata dall’esondazione. Salve, ci riferiscono, anche le imbarcazioni ormeggiate. Siamo in costante contatto con la Protezione Civile Regionale e con tutto il sistema dighe che al momento ha capacità di carico e non rappresenta un problema per il fiume. Abbiamo avuto criticità in tutta la parte di Porta Nuova che si è allagata per via dell’intensità delle precipitazioni, ma tutte le situazioni peggiori stanno rientrando, parlo della zona Stadio e riviera al confine con Framcavilla dove l’acqua è defluita e le vie sono tornate transitabili. Smottamenti in via Colle Scorrano e Fonte Borea, dove ci sono stati dei cedimenti del terreno, la seconda è rientrata, la prima è e resterà chiusa. Le previsioni meteo non sono incoraggianti, quindi l’attenzione resta altissima nelle prossime ore e una volta contati i danni ci attiveremo per richiedere lo stato di calamità. Abbiamo deciso di protrarre la sospensione delle scuole a tutto sabato, le lezioni dunque riprenderanno lunedì 23 gennaio. Una decisione maturata a fronte sia dell’emergenza maltempo, che a quella sopraggiunta del terremoto: questi giorni di stop consentiranno tutti i sopralluoghi e le verifiche degli eventuali danni negli edifici di competenza comunale, sia per gli allagamenti che per il sisma, affinché il rientro sia sicuro e la situazione degli edifici possa essere affrontata nel modo più completo ed efficace”.

Alla conferenza stampa è intervenuto anche il vice sindaco nonchè assessore alla Protezione Civile, che ha fatto il punto della situazione:  “Il COC è aperto da giorni in vista di questa emergenza – così il vice sindaco e assessore alla Protezione Civile Enzo Del Vecchio – territorio sotto controllo da ore. Sono al momento due i sottopassi chiusi: si tratta di quello della Fater e di quello in via Raiale, mentre quello del Ponte della Libertà e di Fontanelle sono al momento liberi e transitabili e vengono costantemente controllati anche tramite il sistema degli allarmi.

Siamo pronti ad ogni evenienza, abbiamo subìto gli allagamenti perchè il fiume, carico a causa del maltempo dei giorni scorsi, non ha fatto da recettore, tant’è che a Porta Nuova siamo intervenuti anche con le idrovore per liberare via Marconi, le vie limitrofe e anche via Alento che sono tornate transitabili. Resta chiusa Strada di Colle Scorrano per degli smottamenti su cui interverremo.

Al Coc arrivano tante segnalazioni, stiamo raccogliendo e verificando tutte le situazioni sia per gli allagamenti che per il terremoto e vi invito a fare fede alle fonti ufficiali, al fine di non seminare allarmi e psicosi che non hanno ragione di essere. Appena finita questa fase dovremo intervenire sulle strade, dove ci sono buche e molte di queste sono sommerse a causa della pioggia, agiremo dove possibile subito, per le altre bisogna muoversi con estrema prudenza alla guida”.

L’assessore allo Sport Giuliano Diodati, ha dichiarato lo stato degli impianti sportivi comunali nonchè sul canile di Pescara: “Stiamo lanciando un appello perché i 90 cani ospitati nel canile comunale di via Raiale possano essere accolti a casa di chi si rende disponibile, finché dura l’emergenza – aggiunge l’assessore a Tutela Animale e Sport Giuliano Diodati – La struttura non è allagata, in caso sia necessario abbiamo predisposto, di concerto con le associazioni a partire dalla Lega del Cane che vi opera, un piano di evacuazione. Ma rivolgo un appello a chi può ospitarli, chi volesse prenderli in carico fino alla fine dell’emergenza può farlo contattando la Lega del cane o l’assessorato ai numeri: 340/3394189 – 388/5658463- 3480607208, oppure lo 085/4283423.

In ultimo, abbiamo deciso di tenere chiusi tutti gli impianti sportivi di competenza comunale su cui faremo delle verifiche per le emergenze fronteggiate. Ci preme che dai controlli vengano evidenziati gli eventuali danni prima di tornare a renderli fruibili per la cittadinanza e l’utenza”.

 

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Articolo offerto da: