Processo Bussi, nuovi accertamenti sui magistrati

Bussi, il "respiro" velenoso della discarica TremontiBussi, il "respiro" velenoso della discarica Tremonti

Processo Bussi: dal ministero della Giustizia nuovi accertamenti sull’operato dei pm nel processo per la discarica dei veleni ex Montedison.

Nuovi accertamenti in merito a presunta corruzione sull’operato dei magistrati Anna Rita Mantini e Giuseppe Bellelli avviati dal Ministero dopo gli articoli pubblicati dal Fatto Quotidiano relativi al processo per la discarica di Bussi sul Tirino. Camillo Romandini, il presidente del collegio della Corte d’Assise di Chieti che ha assolto tutti gli imputati, è invece sotto azione disciplinare per presunto condizionamento della giuria popolare a seguito dell’istruttoria aperta circa sei mesi fa dal Ministero della Giustizia e condivisa con una parallela azione della Procuratore Generale della Cassazione.

Secondo l’Istituto superiore di Sanità circa 700.000 persone per decenni hanno bevuto acqua contaminata, neonati e malati compresi. Sconcerto da parte di Augusto De Sanctis del Forum H2O, il quale con una nota a mezzo stampa parla di scempio delle istituzioni: “Siamo allibiti. Da subito avevamo commentato con durezza la sentenza di primo grado. Ora si supera ogni immaginazione e siamo indignati per il desolante quadro che sta emergendo in questi giorni, un vero e proprio scempio delle istituzioni a cui sarà sempre più difficile dare fiducia”.

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Processo Bussi, nuovi accertamenti sui magistrati"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*