Gyomber: “Contro il Crotone partita importante, ma non decisiva”

GyomberGyomber

di RITA CONSORTE

Norbert Gyömbér, calciatore slovacco di origine ungherese, difensore del Pescara è giunto in prestito dalla Roma.

Archiviato l’infortunio, Gyomber è rientrato a pieno regime nello scacchiere di mister Oddo. Il difensore pescarese è cresciuto dal 1997 nelle giovanili del Revuca e dal 2006 in quelle del Dukla Banska Bystrica. Nel 2013 approda in Italia, a Catania. Esordisce in Serie A il 19 ottobre nella sconfitta 2-1 contro il Cagliari, subentrando al 71º minuto a Giuseppe Bellusci. Il 26 marzo 2014 segna la sua prima rete da professionista nella sfida persa 4-2 contro il Napoli. Conclude la stagione collezionando 18 presenze in Serie A, di cui 15 da titolare con un gol. Il 20 agosto 2015 passa alla Roma con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 1,5 milioni di euro. Il 4 ottobre debutta ufficialmente con la maglia della Roma, subentrando al 83º minuto al posto di Alessandro Florenzi nel match vinto per 4 a 2 contro il Palermo. Il 13 agosto 2016 passa dalla Roma al Pescara con la formula del prestito. Nello stesso giorno debutta con la maglia degli abruzzesi nella partita di Coppa Italia Pescara-Frosinone (2-0), subentrando a Andrea Coda nel secondo tempo. Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia. Esordisce nel campionato europeo entrando nel secondo tempo della terza partita del girone contro l’Inghilterra pareggiata 0 a 0, giocando da mediano davanti la difesa.

Gyomber, dopo oltre un mese di assenza, è rientrato a pieno regime nel gruppo, un giocatore su cui Oddo, conta tantissimo: “Io sto benissimo. In questi due mesi che sono stato fuori ho lavorato benissimo e adesso sono molto felice di essere rientrato e di poter dare una mano alla squadra”.

Una difesa che finora ha palesato numerose difficoltà, ma domenica contro il Cagliari sei stato il migliore

“Penso che tutta la squadra abbia giocato una buona partita peccato che siamo riusciti solo a portare via un punto, credo che meritavamo la vittoria. Peccato, comunque andiamo avanti a testa alta”.

Nella partita contro il Cagliari, avete corso pochi rischi questo è un dato importante

“Sì, importantissimo, abbiamo sbagliato poco”.

Sabato si va a Crotone una partita decisiva per il proseguo del campionato

“Non penso che sia decisiva perché ancora mancano molte partite, però sarà una partita importantissima per entrambe. Noi andiamo a Crotone per vincere. Sicuramente, sarà un ambiente caldo perché entrambe le squadre hanno necessità di punti. Spero che i nostri tifosi ci potranno dare una mano”.

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Gyomber: “Contro il Crotone partita importante, ma non decisiva”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*