Ricettazione, denunciato 21enne marocchino

Carabinieri, arrestoCarabinieri, arresto

Ricettazione di gioielli, questa l’accusa a carico di A.A.M., 21enne, di origine marocchina, senza fissa dimora.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara hanno denunciato per il reato di ricettazione il giovane extracomunitario. I militari, transitando nella serata di ieri in via Tavo, hanno notato l’uomo fuggire alla vista della pattuglia; immediato è scattato il controllo. A seguito di perquisizione personale il soggetto è stato trovato in possesso di due collane d’oro e due paia di orecchini; non avendo fornito valide e convincenti spiegazioni circa la provenienza della merce, la stessa è stata sequestrata in quanto ritenuta provento di furto.

Altra operazione dei militari nel corso del weekend: i Carabinieri di Pescara hanno arrestato, in flagranza di reato di spaccio di sostanze stupefacenti, Luciano Imperiale, 48enne, pescarese, pregiudicato. Tutto è iniziato da un apposito servizio finalizzato alla prevenzione e repressioni dei reati in materia di stupefacenti,  nell’area del vecchio Sert di Pescara in via Paolini. Alle 16 circa, la pattuglia appostata ha notato sopraggiungere, in bici, il noto pregiudicato che, giunto all’altezza dell’ingresso dell’area amministrativa dell’ospedale, si è avvicinato ad un tossicodipendente e, dopo una brevissima conversazione, in maniera furtiva, gli ha ceduto alcuni flaconi di metadone, che aveva nella tasca della giacca, in cambio di una banconota. L’uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari in attesa di direttissima.

 

 

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Ricettazione, denunciato 21enne marocchino"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*