Antonio Mottola è il nuovo acquisto del Sambuceto

Antonio MottolaAntonio Mottola

di RITA CONSORTE

Colpo del Sambuceto Calcio nel mercato di dicembre: Antonio Mottola è infatti un nuovo giocatore viola. Il forte difensore centrale (all’occorrenza anche centrocampista) giunge alla corte di mister Tatomir dal Penne.

Classe 1986, Mottola è un giocatore che vanta nel suo curriculum esperienze di grande livello in Lega Pro (ex Serie C), con le casacche, tra le altre, di Pescara, Pro Vasto, Igea Virtus e Brindisi.

A spiegare i motivi che lo hanno spinto a “sposare” la causa sambucetese è lo stesso centrale: «Il Sambuceto è stata la squadra che mi ha voluto fortemente; avevo altre richieste, ma i viola sono stati gli unici a volermi in maniera forte e decisa. In più mi piace il progetto e il gruppo. A questi si aggiunge il mister, che mi ha voluto e che conosco bene: so come lavora e mi piace».

Un curriculum d’eccezione in categorie superiori è quindi il “biglietto da visita” con il quale giunge alla Cittadella dello Sport, ma cosa può “portare” e “apportare” alla truppa viola Mottola? Una domanda dalla risposta apparentemente difficile, ma che il difensore spiega in maniera chiara: «Cerco di portare a Sambuceto la mia esperienza e di fare bene. Vorrei provare a dare una mano anche ai ragazzi più giovani, a livello mentale e caratteriale, per cercare di farli crescere sotto questi aspetti, ma mantenendo l’umiltà di sempre».

Sui nuovi compagni di squadra, anche se fino a questo momento dall’esterno, Mottola ha comunque avuto modo di farsi un’idea ben precisa (dovuta anche al fatto di conoscere diversi elementi già da tempo): «Li conosco e ci siamo già incontrati. C’è feeling con molti di loro, che reputo persone eccezionali e un gruppo molto affiatato. Proprio per questo “affiatamento”  che ho notato credo che anche gli altri componenti che non conosco personalmente siano fatti della stessa pasta. In pratica è come se mi fossi già ambientato».

Discorso molto simile anche quello sull’allenatore Tatomir, che Mottola conosce molto bene per aver già lavorato con lui in passato, e del quale svela anche un particolare: «Il mister sceglie i giocatori valutandoli non soltanto sugli aspetti “calcistici”, ma anche e soprattutto sotto il profilo umano, e questa è una garanzia per me sul gruppo nel quale sono appena entrato».

Reduce dall’esperienza, seppur breve, di Penne, Mottola mostra gratitudine verso gli esponenti della città vestina che lo hanno accolto in questo inizio di stagione: «Ci tengo a ringraziare la società del Penne, mister Savini e il direttore Margiotti: sono stati 4 mesi importanti quelli passati insieme. Auguro quindi anche a loro, così come al Sambuceto, di salvarsi in questo campionato di Eccellenza».

E proprio ai possibili obiettivi e ambizioni della sua nuova squadra è dedicata la “chiusura” del neo acquisto: «Penso che a Sambuceto ci sia un organico molto competitivo, e quest’idea me la ero già fatta anche prima del mio arrivo. L’obiettivo primario da avere bene in mente è la salvezza. Nel caso in cui dovessimo raggiungerla, ci prenderemo quello che arriverà in più, ma preferisco far parlare i fatti e non le parole. Ciò di cui sono certo, però, è che l’organico sia competitivo per andare anche oltre la salvezza».

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Antonio Mottola è il nuovo acquisto del Sambuceto"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*