Ansia e paura appartengono allo stesso ceppo cerebrale

Stato d'ansiaStato d'ansia

Ansia e paura sono attivate dallo stesso interruttore, vengono memorizzate in una specifica regione del cervello, l’amigdala centrale, e attivate da una molecola già conosciuta, il Bdnf (Brain-derived neurotrophic factor).

Ad indagare per prima su questi fattori neurotrofici fu proprio la scienziata italiana premio Nobel per la Medicina Rita Levi Montalcini. La paura quindi è memorizzata e organizzata in questa parte del cervello nota per la forma di mandorla e per essere la centralina delle emozioni. Le ricerche condotte da un team di ricercatori americani del Cold Spring Harbor Laboratory e pubblicate sulla rivista Nature dimostrano che il circuito nervoso è responsabile dei disordini dell’ansia e delle fobie che nel mondo colpiscono 40 milioni di adulti, fino a rendere impossibile affrontare semplici azioni quotidiane. Per comprendere il meccanismo che ne è alla base, i ricercatori hanno verificato come l’aggiunta di Bdnf all’amigdala, attivi i neuroni innescando una risposta di spavento nei topi che non sono stati esposti a nessuno stimolo pauroso. Inoltre, l’attivazione del circuito neuronale promuove la formazione del ricordo dell’attimo di terrore vissuto. In Italia 8 milioni di persone soffrono di stati d’ansia, mentre 4 lottano contro la depressione, altri 4 di problemi legati all’insonnia e oltre un milione soffre di disturbo post-traumatico da stress. Oltre a sintomi psicologici, quali agitazione e irritabilità, la sindrome ansiosa si associa di norma a insonnia, alterazioni dell’appetito e a tutta una serie di manifestazioni fisiche caratteristiche (accelerazione del battito cardiaco, difficoltà respiratorie, aumento della sete, bisogno di muoversi in continuazione, gesti ripetitivi ecc.) che possono ridurre la qualità di vita in modo significativo. La paura però non va eliminata. Essa è un utile fattore che ci aiuta a distinguere tra bene e male, tra rischio e sicurezza. Bisogna però che non degeneri in panico e fobia. In quel caso va fermata.

 

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Ansia e paura appartengono allo stesso ceppo cerebrale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*