Pescara calcio, torna il sorriso dopo il calvario

LapadulaLapadula

Torna al successo dopo nove gare il Pescara che nella sfida casalinga prevale sul fanalino di coda Como. Miglior avversario non poteva capitare dopo un periodo buio che stava vanificando tutto il ben fatto in questa stagione. Sia il risultato che il film della partita non devo illudere e di conseguenza arrivare a definire la vittoria di sabato una vittoria scaccia crisi. Conquistato il vantaggio nella prima frazione grazie a due guizzi del solito Lapadula, arrivato a 20 reti stagionali, gli ospiti, che con l’arrivo di mister Cuoghi erano imbattuti, nella ripresa sono rientrati in partita facendo sudare le proverbiali sette camicie ai biancazzurri per ritrovare i tre punti di vitale importanza. Fondamentale era muovere la classifica proprio perché si è creata una forte bagarre in zona playoff. Adesso inizia un nuovo mini campionato dove usciranno i veri valori delle singole formazioni. Non sarà certamente il calendario un alleato del Pescara. In rapida successione gli uomini di Oddo incontreranno Avellino e Cesena nei due prossimi anticipi del venerdì, poi Brescia ed Entella ovvero quattro dirette concorrenti in ottica playoff.

Ben otto squadre si trovano nel giro di pochi punti e pertanto, fino alla fine, se ne vedranno delle belle. In casa Pescara già nella prossima delicata sfida al Partenio di Avellino ci saranno diverse defezioni tra squalifiche ed infortuni. Benali, Zuparic e Torreira sono stati appiedati dal giudice sportivo mentre Campagnaro ravvisa i soliti problemi fisici tanto che nella sfida di sabato è stato sostituito alla fine del primo tempo. Rientrerà Zampano che ha scontato il turno di squalifica. Va segnalato come Diamoutene ha disputato l’intera gara del campionato primavera tra Ascoli e Pescara. Vista la situazione di emergenza nel pacchetto arretrato e la contemporanea assenza di Torreira che lascia prevedere l’impiego di Mandragora nella linea mediana, l’unico centrale di ruolo resta Fornasier quindi non si può escludere il debutto del maliano tesserato solo qualche settimana fa. Nel frattempo continuano le turbolenze in società. La sospensiva richiesta da Iannascoli al Tar non è stata accolta e di conseguenza, prima che si entrerà nella discussione nel merito, si procederà alla ricapitalizzazione. Difficile immaginare come possa concludersi questa lotta intestina. L’auspicio di tutta la città è che queste frizioni non vanno ad incidere sulla squadra arrivata a giocarsi un intera stagione.

Articolo offerto da:

Bar Roberto
Archidea