A Marziani 7 dal fioraio il senso delle parole

marziani

Venerdì 28 giugno 2024 quinto appuntamento con “MARZIANI 7… dal Fioraio – la Poesia dove non l’avete mai ascoltata” in Piazza Muzii a Pescara centro, dalle ore 19. Prosegue con interesse e partecipazione la rassegna iniziata il 31 maggio scorso, proponiamo per questo quinto incontro “le parole hanno un senso?” immaginando la Letteratura come un luogo per ritrovare radici comuni.

A cura di Bibliodrammatica aps, progetto #culturespontanee, pensato per promuovere e sostenere la letteratura, l’editoria e gli autori-autrici abruzzesi contemporanei. Ideazione, direzione artistica e culturale a cura di Beniamino Cardines, coordinamento Annarita Pasquinelli Michetti. Con il Patrocinio del Comune di Pescara.

Venerdì 28 giugno, saranno ospiti: Angela Curatolo (giornalista, conduttrice radiofonica) – Francesca Di Giuseppe (giornalista, scrittrice) – Annarita Pasquinelli (promotrice culturale) – Antonella D’Arrezzo (poetessa) – Patrizia Splendiani (counselor e operatrice in naturopatia).

Beniamino Cardines, ideatore e direttore culturale:

Le parole hanno ancora un senso o ne perdono ogni giorno? Perdiamo parole che non vengono più parlate, si estinguono e con loro frammenti di cultura e linguaggio. Marziani è un luogo di coraggio dove si possono ancora incontrare parlatori di parole con significati condivisi. Marziani è anche un omaggio a Ennio Flaiano e alla sua celebre commedia ‘Un marziano a Roma’ del 1960. Scrittori, poeti, giornalisti, artisti, uomini e donne di cultura hanno l’obbligo di rappresentare il fermento di una società. Ecco perché abbiamo pensato a #culturespontanee. Cultura spontanea, perché la vediamo diffusa su tutti i territori e a qualsiasi latitudine sociale. 

Articolo offerto da: