Il Pianella cede il derby al Loreto

pianella

Un derby maschio, sentito e giocato bene dal Pianella, ma i tre punti vanno a Loreto con delle decisioni arbitrali che lasciano perplesso il tecnico pianellese.

“Noi facciamo la nostra parte ma non possiamo anche arbitrare le partite – afferma mister Fanì – Abbiamo giocato alla grande, un derby vero e ai ragazzi non posso rimproverare nulla; sì, qualche errore sotto porta con il campo scivoloso capita di sbagliare ma ieri la partita l’ha vinta l’arbitro… e non possiamo fare niente davanti a questo. Non voglio certo appoggiarmi a queste cosa ma devo fare una valutazione seria nella quale dico che i nostri hanno fatto una splendida partita, il pareggio ci sarebbe anche andato stretto ma comunque sarebbe stato un punto prezioso visto che le nostre dirette avversarie hanno perso tutte”.

Alcuni episodi arbitrali, nel dettaglio, il tecnico del Pianella sottolinea: “Nel primo tempo un nostro giocatore lanciato in porta, cinturato da dietro che meritava rosso e punizione dal limite, sono diventati un giallo per noi… Una decisione importante che avrebbe portato gli avversari a giocare in dieci dal 25° del primo tempo. E poi un rigore in realtà fallo fuori area che l’arbitro ha fischiato subito, senza pensarci due volte. Con tutta la mia esperienza, ne ho viste tante ma sinceramente una direzione di gara così spudorata verso un senso, non mi era mai capitata. E’ andata così, non mi voglio giustificare ma i fatti sono questi e faccio comunque i complimenti ai ragazzi che hanno giocato sempre anche dopo lo svantaggio”.

Adesso la situazione è dura anche se la matematica non condanna ancora il Pianella che ha la testa alla prossima gara di sabato 4 marzo alle 15 in quel di Casoli.

In mezzo però i quarti di finale di Coppa Italia mercoledì 1° marzo a Guardia Vomano: “In questo momento sarebbe stato meglio allenarci tutta la settimana per recuperare energie – ammette Fanì – andremo a giocare ma nostra testa sarà a Casoli”.

Articolo offerto da:

Archidea