Le Naiadi, ultimo step prima della riapertura

Blasioli sopralluogo Le Naiadi

Stamattina il consigliere regionale del Pd, Antonio Blasioli ha svolto un secondo sopralluogo presso il centro sportivo Le Naiadi, per verificare lo stato dei lavori in corso. Ad accompagnarlo, Nazzareno Di Matteo, il nuovo direttore del centro.

Secondo quanto riportato da Blasioli, i lavori sarebbero in dirittura d’arrivo, con la piscina esterna ormai pronta e le quattro piscine interne anch’esse ripristinate all’uso.

I lavori hanno interessato anche gli impianti elettrici e gli spogliatoi, che sono stati modernizzati e dotati di nuovi dispositivi per eliminare sprechi e disservizi come, ad esempio, i problemi legati ai cali di temperatura dell’acqua, che di fatto hanno causato la fuga dei clienti.

Sono stati inoltre recuperati palestra e computer, un ulteriore tassello per arrivare alla conclusione degli interventi, prevista per il 16 settembre. Da questa data in poi si potranno ricevere le certificazioni che consentiranno l’effettiva riapertura delle Naiadi.

“È tempo di superare tutti gli ostacoli alla ripartenza di una realtà così importante e storica per tutto il territorio abruzzese – aggiunge il Consigliere – che ha corso il rischio di chiudere per sempre i battenti a causa, anche, di liti interne fra assessorati regionali troppo attenti ad altri capoluoghi della regione.

Tornerò nuovamente a verificare lo stato della struttura prima del 16, data in cui dovrebbero terminare questi lavori, e spero che la Regione si attivi per quella data anche per la rimozione di una discarica di rifiuti presente all’interno della struttura sulla parte sud della stessa, in stretta contiguità con la Riserva, perché é alto il pericolo di incendio”.

Per concludere, l’invito ai cittadini pescaresi:

“Sono certo che i cittadini di Pescara e tutti coloro che hanno conosciuto e frequentato le piscine delle Naiadi torneranno a fare la propria parte, riportando la vita all’interno di questo fiore all’occhiello dello sport d’Abruzzo, principalmente per la qualità del servizio che un centro del genere potrà offrire, ma anche per i lavoratori che potranno tornare operativi.

Invito pertanto la cittadinanza a pazientare ancora un po’ e a scegliere Le Naiadi per il prossimo anno, al direttore Di Matteo va il mio ringraziamento e la mia disponibilità al fine di rendere ancora più brevi i tempi per l’attesa riapertura, obiettivo su cui Regione e Comune dovrebbero concentrarsi con più forza e determinazione”.

Articolo offerto da: