Montesilvano, strage di oleandri

taglio di oleandri

oleandri montesilvanoLa denuncia arriva dal Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio Onlus, associazione per la tutela di alberi, foreste e giardini: un vero massacro di oleandri è stato effettuato lungo la Strada Parco, il corridoio verde che collega Montesilvano con Pescara.

“Per anni questa strada pedonale è stata abbellita da svariate siepi di arbusti tra cui gli oleandri, sempre ben gestiti e potati nel migliore dei modi. Adesso ci ritroviamo di fronte a un saccheggio di centinaia di arbusti verdeggianti, tutti tagliati  raso terra. Un taglio effettuato senza alcun criterio estetico perchè gli esemplari erano in ottime condizioni di salute e costituivano una bella cortina verde che abbelliva la strada parco e dava valore al paesaggio”.

Secondo quanto riportato dall’associazione le operazioni di taglio sarebbero state eseguite per reprimere gli arbusti ormai ingestibili che erano diventati anche ricettacolo di topi e di immondizia. La risoluzione drastica di abbattere alberi sani, non appare, tuttavia, come la più giusta per risolvere il problema:

“Come associazione critichiamo totalmente questo metodo di gestire le siepi ornamentali che non appartiene alle pratiche del buon giardinaggio.[…] Questo metodo poco professionale non valorizza i beni ambientali e si ripercuote inevitabilmente sul valore degli immobili e sull’immagine del paesaggio urbano in una città totalmente cementificata che abbisogna di verde e di siepi. Queste pratiche scorrette peggiorano la salubrità dell’ambiente tutto a danno dei cittadini e della collettività”.

Articolo offerto da:

Archidea