All’Aurum le selezioni di performer dello spettacolo

La conferenza stampa di performerLa conferenza stampa di performer

Oggi, sabato 7 aprile a partire dalle 14 presso la Sala D’Annunzio dell’Aurum, si svolgerà la fare regionale della Coppa Italia, a cura della direzione regionale del Metodo Pass, un metodo riconosciuto dalla FIPASS (Federazione Italiana Performer Arti Scenico-Sportive), da cui il format nasce, per creare opportunità professionali a performer della danza, del canto, della recitazione e dello spettacolo.

La competizione è articolata in tre fasi: provinciale, regionale e nazionale, fase che si svolgerà dal 4 al 7 luglio prossimo negli studi di Cinecittà World. A Pescara, invece, sabato si potrà assistere alle selezioni che interesseranno ballerini, cantanti, attori, i quali potranno partecipare attraverso la scuola in cui si sono formati ed esibirsi davanti alla giuria della gara composta dall’attrice Fioretta Mari, il regista Fabrizio Angelini e il performer Antonello Angiolillo. Stamane la presentazione della competizione con l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, Silvano Torrieri, responsabile regionale Metodo Pass, Antonella Del Giudice, Michela Olivieri e Crispi Seccia, responsabili del settore danza, canto e della segreteria di Chieti del Metodo Pass.

“Il metodo Pass riconosce il ruolo dei performer dello spettacolo e dello sport – così Silvano Torrieri –  Questo consente un confronto più acceso a livello provinciale che regionale e nazionale, che sfocerà nella finale nazionale che si svolgerà dal 4 all’8 luglio a Cinecittà, con personaggi di rilievo del mondo dello spettacolo in giuria. In Abruzzo siamo al secondo anno di selezioni, ogni giorno formiamo performer, interpreti delle arti sceniche, dalla danza, alla musica, al teatro e abbiamo voluto dare loro un’occasione di incontro e crescita professionale. Alle selezioni si partecipa attraverso le proprie scuole di provenienza, c’è anche la Federazione Fipass, perché la figura del performer venga riconosciuta dal Coni. L’anno scorso dei ragazzi che hanno partecipato 19 hanno ricevuto delle proposte per andare avanti”.

 

 

 

Articolo offerto da: