Da venerdì al via il master di fotogiornalismo

remugioMaster in fotogiornalismo

Venerdì 16 marzo alle ore 15, presso il Mediamuseum di  Pescara, partirà il master in fotogiornalismo organizzato dalla Fondazione Edoardo Tiboni e dalla fotogiornalista Romina Remigio, con un seminario masterclass di Valerio Bispuri, noto fotogiornalista di fama internazionale.

Valerio Bispuri, collabora con numerose riviste italiane e straniere. Ha realizzato reportage in Africa, Asia e Medio Oriente, ma è in America Latina che il fotogiornalista lavora ormai da tempo. Per dieci anni si è occupato di “Encerrados”, un progetto fotografico sullecondizioni di vita dei “rinchiusi” nelle carceri di tutti i paesi del continente latino-americano, diventato un libro edito da Contrasto. Nel 2017 Bispuri ha concluso, dopo 14 anni, un altro progetto a lungo termine per denunciare la diffusione e gli effetti di una nuova droga a basso costo denominata “Paco”, che sta uccidendo una generazione di giovani nei sobborghi delle metropoli sudamericane.

Il seminario tenuto da Valerio Bispuri verterà sul senso dell’essere fotoreporter: da come è cambiata l’idea di fotografia negli ultimi decenni a quanto l’estetica prevalga sul racconto della realtà nel reportage contemporaneo, a come si entra in profondità in una storia, cosa significhi dedicare dieci anni del proprio lavoro ad un progetto e come si definisce l’itinerario interiore che porta alla realizzazione di un grande reportage.

Il master in fotogiornalismo è rivolto a studenti, laureati in Scienze della Comunicazione, Lettere e Discipline Artistiche e appassionati di fotografia e giornalismo che intendano conoscere e imparare le tecniche della comunicazione fotogiornalistica.

I prossimi seminari e workshop del Master saranno, a seguire, con: Giovanni Porzio, Angelo Turetta, Maria Cuffaro, Riccardo Venturi, Antonella Monzoni, Monika Bulaj, Romina Remigio, Gabriella Simoni, Maysa Moroni e Giovanna Botteri.

Articolo offerto da: