Prevenzione con la Lilt Pescara e gli studenti del Galilei

Foto di gruppo LiltFoto di gruppo Lilt

Il 2018 sarà un anno di nuovi progetti per la Lilt, la Lega Italiana Lotta contro i Tumori Sezione di Pescara: si susseguiranno campagne sulla prevenzione dei tumori del cavo orale-testa-collo e quelli urologici.

Oltre a ciò la Lilt Pescara ha stipulato una convenzione con gli studenti del liceo scientifico G. Galilei per riprendere, da gennaio, l’evento “Sistema Salute” coinvolgendo i ragazzi nell’elaborazione di un lavoro di comunicazione scientifica che esporranno il prossimo ottobre nel corso della quarta edizione del convegno “Sistema Prevenzione Oncologica”, in cui loro stessi saranno relatori. Lo ha annunciato nel corso dell’open day del liceo “Scienze by Night” il presidente Marco Lombardo, anche coordinatore della Lilt Abruzzo.

Purtroppo il 42% della popolazione italiana ed europea non si dedica alla prevenzione oncologica, non adotta uno stile di vita sano e non si sottopone agli screening periodici per verificare le proprie condizioni di salute. Di solito i più reticenti sono uomini. Per questo motivo assume grande rilevanza lavorare anche con i più giovani, elaborando messaggi spot capaci di raggiungere più persone possibili usando un linguaggio immediato sulla base delle informazioni e  degli strumenti che la Lilt fornirà.

Il progetto “Sistema Salute” compie otto anni, trascorsi dentro le scuole, dagli istituti superiori alle scuole d’istruzione primaria, elementari e medie di primo grado, per trasformare gli studenti in operatori della prevenzione che provvedono a spiegare ad amici e parenti come sia possibile non ammalarsi di tumore oppure, se colpiti, quanto sia importante attivarsi rapidamente per avere maggiori possibilità di guarigione. Fondamentale, dunque, partecipare alle campagne gratuite di screening oncologico organizzate dalla Lilt e conoscere gli strumenti disponibili per scongiurare la sua insorgenza.

Articolo offerto da: