Omicidio a Montesilvano. Ragazzo ucciso con colpo di fucile

Omicidio a Montesilvano.Omicidio a Montesilvano.

Si chiamava Antonio Bevilacqua ed è stato ucciso la scorsa notte in un pub di Montesilvano.

Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, verso le 2.50 Antonio era con i suoi amici in un pub di Montesilvano, il Ristobar “BirraMi” in Via Verrotti.

Un uomo, armato di fucile a doppia canna e con il viso coperto da un passamontagna, è entrato nel locale e gli si è avvicinato freddandolo con un solo colpo alla testa all’altezza dell’occhio in un’esecuzione definita “rapida e cruenta” dal Comandante dei Carabinieri, Vincenzo Falce.

Antonio era giovanissimo, 21 anni, e pare avesse piccoli precedenti penali suo carico.

L’ipotesi è quella di un’esecuzione messa in atto per un regolamento di conti, probabilmente susseguente ad una lite che Bevilacqua avrebbe avuto proprio in quel locale.

“Stavo spillando la birra, quando ho sentito un botto – racconta sconvolto il titolare del pub durante la sua testimonianza riportata dagli organi di stampa – Ho alzato la testa, Antonio era caduto a terra e mi sono trovato davanti una persona con un fucile. Mi sono subito abbassato. L’assassino ha agito a sangue freddo, con estrema calma”. In quel momento Antonio, che era qui da solo, stava parlando con me, vicino al bancone. È stato tutto rapidissimo e subito dopo il killer è andato via con la stessa calma. Conoscevo Antonio, era un ragazzo di 20 anni, un bravo ragazzo. Non veniva qui spesso. Da come mi ha raccontato la madre era venuto a comprare le sigarette alla tabaccheria qui accanto, poi è entrato in una sala slot dove ha preso una birra da asporto. Stava bevendo qui fuori, quando dalla vetrina ha visto delle persone che conosceva ed è entrato a salutarle. Era nel mio locale da un’oretta quando è entrato l’assassino”.

Nel merito stanno indagando, dopo aver recuperato le immagini del circuito di videosorveglianza, i Carabinieri di Montesilvano con il Comandante Falce, coordinati dal pm Paolo Pompa della Procura di Pescara.

 

 

 

Articolo offerto da: