Tombino killer a Pescara: morto un cane, ferito un uomo

Tombino killer a Pescara. Foto Manuel GiustiTombino killer a Pescara. Foto Manuel Giusti

Poco dopo le 20 di ieri, sul lungomare di Pescara, un cane è morto folgorato a causa della dispersione elettrica proveniente da un tombino dell’Enel.  Qualche ora prima, un uomo era rimasto ferito

Tragedia di Ferragosto a Pescara a causa di un tombino “killer” nei pressi dell’ Hotel Salus e Lido Apollo. Verso le ore 20 di ieri, dapprima un giovane di 34 anni ha preso una scossa di intensità considerevole mentre inavvertitamente appoggiava i piedi scalzi sul tombino rimanendo ferito e riportando dei traumi in fase di accartamento presso il pronto soccorso, poco dopo un cagnolino – capitato nella stessa area mentre passeggiava con la padrona – è rimasto folgorato e ha perso la vita.

Secondo quando dichiarato da alcuni testimoni, il cagnolino stava bevendo dell’acqua presente sul tombino di ghisa. La padrona, turista romana sconvolta per l’accaduto, ha accusato un malore.

Poco dopo è intervenuta la polizia municipale che ha transennato l’area.

 

 

Articolo offerto da:

Archidea