Farindola e “Il colore del gusto”

FarindolaFarindola

La rinascita di un paese può e deve passare anche per la cultura; è il caso di Farindola, paese duramente colpito dalle vicende del terremoto e dell’emergenza neve dell’inverno scorso, con la ben nota tragedia di Rigopiano.

Iniziativa particolarmente degna di nota è la pubblicazione di uno splendido libro fotografico incentrato sulle tradizioni gastronomiche del paese, “Il colore del gusto”, curato dai fotografi Michael Critchley e Annalisa Marzola. Il volume propone un interessantissimo viaggio tra le tradizioni della cucina farindolese, ripescando ricette come quella delle “sagne alla murt’accise”, che apre l’elenco, e quella de ‘li rustell’ che lo chiude; in mezzo la secolare sapienza delle mani delle paesane.

Ci dice Critchley: “Volevo qualcosa che mostrasse la gente nelle loro case, e un libro di ricette sembrava essere il tema ideale. Questo viaggio fotografico riguarda la gente comune, soprattutto le donne”.

La copertina del libro

La copertina del libro

Il libro è corredato dalla preziosa prefazione di Donatella Di Pietrantonio, la scrittrice di Arsita, recentemente in libreria con “L’Arminuta”, romanzo edito per la prestigiosa casa editrice Einaudi, che si esprime così a proposito del tema trattato: “Sono mani sapienti, sostenute da polsi robusti e braccia scoperte, che non temono di sporcarsi. Perché il cibo non sporca, tutt’al più ompiastriccia la pelle di chi lo prepara. E prepararlo è abilità tramandata di madre in figlia e nipote, in un sacro racconto della bocca e delle mani…”

L’uscita nelle librerie sarà accompagnata da una serie di eventi che si svolgeranno proprio a Farindola il giorno 3 agosto con la presentazione vera e propria, e nei seguenti con la presenza di uno stand informativo.

Un’occasione per apprezzare la bellezza dell’incantevole borgo di Farindola e delle sue tradizioni culinarie, riunite in un’iniziativa che fa leva su due punti forti della nostra regione, ovvero cultura e gastronomia, ma anche per riscoprire usanze che sono patrimonio di tutti noi.

Articolo offerto da: