Domenica a Pescara ritorna il Gran Premio di Formula 1

Rievocazione storica del Gran Premio di Pescara 1957Rievocazione storica del Gran Premio di Pescara 1957

Il 18 agosto del 1957 a Pescara si correva l’ultima corsa del Gran Premio di Formula 1, un evento sportivo a cui parteciparono i grandi dell’automobilismo a partire da Manuel Fangio.

A distanza di 60 anni, domenica 25 giugno Pescara rivivrà quel famoso Gran Premio, con una rievocazione storica. Il programma è alla presenza del vice sindaco Blasioli, con Lanfranco D’Alesio coordinatore delle Scuderie club Ferrari, Nicola Monti presidente associazione culturale Prima Pescara, Walter Corsini disegnatore della targa in marmo realizzata per l’occasione.

“Le Ferrari tornano a correre in città – riferisce il vice sindaco Antonio Blasioli – Il Circuito pescarese è stato un evento che ha caratterizzato la nostra storia, addirittura prima della unificazione tra Pescara e Castellammare. In quell’anno la Formula 1 corse a Pescara e oggi, a 60 anni da questa manifestazione, torneranno. Un grazie va all’associazione Prima Pescara e al Club Ferrari che faranno rivivere il vero tracciato di allora. Questo si svolgerà domenica 25 e accadrà con 50 veicoli Ferrari, che percorreranno Via Ferrari e Via del Circuito, partendo da Piazza Duca.

In ricordo dell’avvenimento e coerentemente con il percorso di valorizzazione della storia cittadina inoltre l’amministrazione comunale e l’Associazione Culturale “Prima Pescara”, da sempre soggetto attivo nella promozione e divulgazione della cultura locale, scopriranno una targa a Piazza Duca, presso la linea del traguardo dello storico tracciato di gara che a tutt’oggi conserva il primato di circuito più lungo del mondo dove si sia mai svolta una competizione di F. 1. E’ il modo per consegnare a chi non c’era la memoria di quei giorni che furono straordinari per tutti: per la città che vedeva dei grandi campioni sfidarsi, per loro che correvano a un passo dal mare e davanti a giovani, grandi fan, famiglie e curiosi, perché le auto erano uno spettacolo davvero straordinario.

Per quanto riguarda la viabilità: domenica 25 dalle ore 8 alle ore 12, sarà in vigore il divieto di transito tra Piazza Duca e Via Milite Ignoto, ma passate le autovetture partecipanti alla manifestazione, la via tornerà percorribile”.

“Svolgiamo iniziative dal 2014 per marcare questi ricordi, affinché la memoria non sia momentanea ma perduri nel tempo. – afferma Nicola Monti, presidente dell’associazione Prima Pescara – Per noi la cultura va diffusa a livello più capillare possibile, per recuperare i ricordi e non far passare la memoria ed è per questo che abbiamo voluto una targa in ricordo dell’avvenimento del 1957. Il Comune di Pescara già nel 2014, per volere dell’allora Presidente del Consiglio Comunale Avv. Antonio Blasioli e nella ferma convinzione della necessità di riportare alla luce gli eventi passati che hanno contraddistinto la storia della nostra Città, dava inizio a quello che poi è divenuto un appuntamento annuale di successo largamente apprezzato dalla cittadinanza e non solo.

Quest’anno salutiamo i 60 anni dalla mitica gara di F1 che portò ai bordi del tracciato di gara oltre 250 mila spettatori provenienti da tutta Italia e oltre. Una ricorrenza così importante che il Comune di Pescara insieme alle Scuderie Club Ferrari di Marche e Abruzzo intendono celebrare rievocando il giro del circuito. La partecipazione delle Scuderie Club Ferrari vuole ricordare il filo “rosso” che da sempre lega Pescara ed Enzo Ferrari che il destino ha voluto vincitore come pilota nell’edizione d’esordio del 1924 e vincitore come costruttore nell’ultimo evento agonistico sul “triangolo magico” nel 1961”.

“Ci siamo attivati per creare un connubio tra il Gran Premio e la Città di Pescara, che era stata in grado di organizzare in maniera ardua un gran premio in un lungo circuito stradale – affermano Costantino Sferrella, coordinatore delle attività e Walter Corsini, pittore – Per questo rievocheremo il percorso e scopriremo la targa in Piazza Duca”.

“Questa idea è nata lo scorso anno ed è cresciuta grazie alla grande adesione delle Scuderie Ferrari – conclude Lanfranco D’Alesio delegato delle Scuderie Ferrari club Marche e Abruzzo – Sarà un piacere celebrare a Pescara questo anniversario e per questo ringraziamo le istituzioni, la Polizia Municipale e la Protezione Civile per averlo reso possibile. Grazie al lavoro di tutti abbiamo trasmetto un messaggio storico-sportivo importante. Speriamo di rendere questa manifestazione sempre più importante, senza creare disagi ai cittadini. A seguito della corsa ci fermeremo in Piazza Salotto, dove le auto saranno osservabili dalla cittadinanza”.

 

Articolo offerto da: