Vacanze imminenti, tutele dalla Comunità Europea

Vacanze imminenti, tutele dalla Comunità EuropeaVacanze imminenti, tutele dalla Comunità Europea

Vacanze ormai prossime per gli abruzzesi che non devono perdere di vista le tutele previste grazie alla Comunità Europea

Donato Fioriti, presidente Associazione Consumatori Contribuenti Abruzzo, e Damiana Guarascio, presidente Mfe Abruzzo (Mov. Federalista Europeo) ricordano ai cittadini come ottenere rimborsi dovuti ed evitare eventuali truffe.
“Se vi troverete (e ci auguriamo non accada) in una delle seguenti situazioni – spiega Fioriti – potrete non solo ottenere i rimborsi, ma anche il corrispettivo economico per il disagio sostenuto:
1. Arrivare a destinazione con più di tre ore di ritardo
2. Cancellazione del volo per guasto tecnico
3. Mancato imbarco per overbooking
4. Coincidenza persa causa ritardo del volo precedente e
5. Tutti gli altri casi che si possono trovare su www.europarl.europa.eu
“Oltre a ciò, la convenzione di Montreal – aggiunge Guarascio – sottoscritta dalla Comunità Europea ed entrata in vigore nel 2004 assegna la responsabilità alle compagnie aeree per smarrimento e/o ritardata consegna dei bagagli. E’ sufficiente il semplice verificarsi dell’evento”.
“Attenzione poi – conclude Fioriti – alle vacanze on line attraverso siti ingannevoli. A fine 2016 la Commissione Europea e le autorità UE preposte alla tutela dei consumatori hanno avviato una verifica coordinata di 352 siti web di confronto prezzi e prenotazioni viaggi in tutta l’unione. Il risultato: 235 siti, i due terzi dei siti controllati, non sono risultati affidabili per vari motivi. Ad esempio per costi supplementari aggiunti senza informare chiaramente il consumatore oppure per prezzi promozionali non corrispondenti a servizi disponibili, ecc”.

Articolo offerto da: