Suicidio a Francavilla: si spara mentre telefona alla moglie

Suicidio a Francavilla. Si spara mentre telefona alla moglieSuicidio a Francavilla. Si spara mentre telefona alla moglie

Suicidio a Francavilla al Mare nella mattinata di ieri. F.G., un autista Tua di 43 anni, si spara alla testa informando delle sue tragiche intenzioni la moglie nel corso di una telefonata

Secondo le prime informazioni, la coppia era in procinto di separarsi ma F.G. non accettava la fine della relazione. Ieri mattina ha preso con sè una pistola da poligono regolarmente detenuta e si è recato nell’appartamento di famiglia a Francavilla in cui, molto probabilmente, pensava avrebbe trovato la moglie e i figli di 5 e 8 anni i quali invece erano partiti alla volta di una località romagnola.

Impossibile appurare se F.G. fosse già in preda ad un raptus e se le sue intenzioni fossero quelle di indirizzare l’arma contro la moglie nel caso in cui  fosse stata in casa magari  per spaventarla e indurla a rinunciare alla separazione ma fatto sta che telefona alla donna e, subito dopo l’ennesimo litigio, le annuncia che l’avrebbe fatta finita.

E’ questione di pochi secondi. La moglie, in pullman con i bambini, sente il rumore dello sparo. Sconvolta, fa fermare il veicolo e chiama i Carabinieri che, precipitandosi nell’abitazione, non hanno potuto far altro che riscontrare il decesso dell’uomo e che, nelle ore successive, hanno provveduto ad interrogare per accertamenti la donna rientrata a Francavilla.

 

 

 

Articolo offerto da: