Satyricom: dal 9 all’11 giugno la seconda edizione

La conferenza stampa del SatyricomLa conferenza stampa del Satyricom

Si è svolta mercoledì 31 maggio, presso la sala giunta del Comune di Pescara, la conferenza stampa di presentazione del Satyricom, la rassegna nazionale di satira web, che giunge alla seconda edizione sullo slancio del grande consenso ottenuto dalla prima lo scorso anno.

Noi eravamo lì  e abbiamo ascoltato le parole di Francesco Brescia, promotore dell’evento, nonché autore a sua volta col collettivo Scie Comiche.

Satyricom si presenta in una versione ulteriormente potenziata, facendo tesoro dei tanti feedback della prima edizione, e che si sposta nella prestigiosa location del Museo d’arte moderna Vittoria Colonna, con un’appendice molto intonata alla stagione nel vicino stabilimento balnerare Soleluna, che ospiterà soprattutto le infuocate notti dell’edizione 2017 del Satyricom.

Presente anche l’assessore Di Iacovo che, riallacciandosi a una storica figura di umorista pescarese come quella del grande Flaiano e alla tradizione satirica italiana, ha dichiarato che un evento simile non poteva mancare in una città come la nostra, ricordando anche l’importanza sociale di un fenomeno come la satira, forse in ribasso nei canali tradizionali, quelli televisivi e cartacei, ma che sta vivendo una grande stagione con l’avvento del web.

La locandina

La locandina

Il Satyricom 2017 si articolerà in tre giornate, dal 9 all’11 giugno, in cui si alterneranno spettacoli, presentazioni e numerosi workshop; tutti gli eventi saranno gratuiti e i nomi sono, nell’ambito, di grande prestigio.

Ci sarà grande spazio per quella che è stata ribattezzata “satira a km zero”, con tanti esponenti abruzzesi noti a livello nazionale, dallo stesso Brescia che intervisterà Fabio Celenza, celebre per i suoi doppiaggi di personaggi famosi, Massimiliano Zulli, il caustico nome celato dietro il moniker di Uomo morde cane, la storica band dei “99 Cosse” e tanti altri; folta anche la pattuglia di esponenti che hanno raggiunto una fama nazionale ormai proverbiale, vi citiamo solo Daniele Villa, il “terrorista” del web Ermes Maiolica, Le più belle frasi di Osho, Fabio Magnasciutti e Musicademmerda. Uno spazio a parte sarà invece dedicato alla storica rivista di satira Virus, come ha ricordato Fabrizio Ferri.

Insomma, quella che sembrava un’idea azzardata, si è trasformata in uno degli appuntamenti più attesi del cartellone pescarese, come recita la pagina Facebook dell’evento, “la risposta pescarese a una domanda che non aveva fatto nessuno”.

Articolo offerto da: