Colibrì Ensemble: l’anno delle grandi orchestre

Conferenza stampa Colibrì EnsembleConferenza stampa Colibrì Ensemble

Presentata la nuova stagione concertistica 2017/2018 del Colibrì Ensemble alla presenza dell’assessore alla Cultura Di Iacovo e del direttore artistico Andrea Gallo.

La nuova stagione prenderà il via dal 5 novembre 2017 per proseguire fino al 28 aprile 2018. Gli appuntamenti, tutti concentrati nel weekend, a partire dalle ore 19, rappresentano un connubio perfetto tra musica, danza e teatro. I concerti si terranno sul palcoscenico del Flaiano con un programma che comprende 5 concerti sinfonico-orchestrali, 4 concerti da camera, 2 eventi speciali e il consueto concerto/cena, unico evento presso l’Aurum.

Nella prossima stagione, infatti, il Colibrì presenterà musicisti provenienti da alcune delle più prestigiose orchestre al mondo, come i leggendari Berliner Philharmoniker, la Zürich-Tonhalle Orchester, l’Orchestre des Champs Elysées di Parigi, la Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam.

«La peculiarità – spiega il direttore artistico Andrea Gallo – sarà che molti di loro si siederanno con noi in orchestra, affrontando insieme repertori diversi ed impegnativi oltre che esibirsi come solisti. Inoltre alla luce di quanto realizzato in questi anni sarebbe riduttivo parlare di una semplice stagione concertistica; in realtà abbiamo creato un’orchestra, l’abbiamo costruita e fatta crescere. Si possono costruire sì, ponti, strade, rotonde, palazzi; ma si possono costruire anche architetture “fatte di persone”, opere viventi a loro volta in grado di produrre qualcosa e dare qualcosa alla collettività».

«Il Colibrì è fra le realtà più dinamiche della città – sottolinea l’Assessore Di Iacovo – che nasce sulla base di passioni, interessi comuni e amicizia ed è diventata un riferimento che partorisce uno dei cartelloni più importanti nella storia di Pescara. Mi piace sottolineare il doppio intento che anima l’ensemble. Da una parte, il Colibrì crea legami con i migliori talenti della musica del territorio, facendoli diventare propria ossatura, dall’altra importa nei propri programmi diversi talenti nazionali ed internazionali, per arricchire il patrimonio culturale della città». Un’orchestra giovane che sa diversificare il tipo di offerta e questo rende gli appuntamenti del Colibrì così partecipati e apprezzati da tutta la cittadinanza».

In particolare giungeranno dai Berliner Philharmoniker il violinista Christophe Horak e Bruno Delepelaire, primo violoncello, insieme al pianista Yannick van de Velde per un Triplo di Beethoven che si annuncia davvero con i fiocchi. Stessa cosa riguardo la Concertante per violino e viola che verrà affidata a Kalidi Sahatçi e Gilad Karni, rispettivamente primo violino e prima viola della Tonhalle Orchester.

Ritorneranno inoltre i due artisti ormai “in residenza”: Alexander Lonquich, a coronare l’uscita del disco il prossimo dicembre per la Odradek Records e Alessandro Moccia che quest’anno sarà presente in due appuntamenti. Sarà infatti affidato alla guida della spalla degli Champs Elysées non solo il concerto di apertura, ma anche il concerto speciale che vede in programma il balletto Appalachian Spring di Copland. Per l’occasione, il Colibrì collaborerà con la Aleph Dance Company di Roma.

Nel periodo di Carnevale, la rassegna Music&Tales per adulti e bambini, quest’anno dedicata alla Favola del Colibrì che ha ispirato la nascita dell’orchestra. La musica sarà quella di Enrico Melozzi, i testi di Margherita Di Marzio. Woody Allen sarà il protagonista “on air” del concerto/cena prenatalizio all’Aurum: una produzione firmata Colibrì che vedrà sul palco insieme alla voce recitante Ilaria Cappelluti la band milanese Four on six, specializzata nel Gipsy Jazz & Swing, che a suon di chitarre manouche, clarinetto, violino e contrabbasso faranno rivivere il poliedrico mondo di Allen.

La stagione si chiuderà infine con un concerto celebrativo dei 150 anni dalla scomparsa di Gioacchino Rossini affidato al solista Calogero Palermo, un musicista strepitoso e dalla meravigliosa carriera, ad oggi primo clarinetto della prestigiosa Royal Concertgebouw Orchestra.

La nuova campagna abbonamenti è già iniziata con diverse promozioni e riduzioni per i giovani. Punti vendita sono il Centro Abaton (via Caravaggio, 127 – Tel. 085382125), il negozio di dischi Gong (via Palermo, 190 – Tel 085 4217644), Città Sant’Angelo Village (sede dell’orchestra sopra il negozio Excelsa – Tel. 328.3638738).

 

Articolo offerto da: