Arresti nel pescarese per evasione

Carabinieri Motociclisti del Nor di Pescara in azione per reato di furto aggravato al Conad

Due arresti dei Carabinieri di Pescara per evasione e tre giovani denunciati per ricettazione di scooter venduto in rete.

Nella mattinata odierna i Carabinieri della Stazione di Pescara Scalo hanno tratto in arresto, in esecuzione all’ordinanza di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere, emessa dalla Corte d’Appello di L’Aquila, Luigi Tavoletta, 47enne pregiudicato pescarese. Il provvedimento di aggravamento è scaturito a seguito dell’arresto in flagranza per evasione eseguito il 19 aprile 2017 da parte degli stessi militari.

Gli stessi militari hanno inoltre denunciato in stato di libertà 3 giovani pescaresi, di cui due poco più che ventenni, censurati, ritenuti responsabili di concorso in ricettazione per aver inserito nel sito subito.it la vendita di uno scooter Aprilia Scarabeo risultato oggetto di furto avvenuto a Pescara il nel febbraio 2017. Al mezzo, a cui era stato sostituito targa e telaio, è stato riconosciuto dal legittimo proprietario che ha fornito elementi utili all’avvio delle indagini che consentivano l’identificazione dei tre soggetti.

I Carabinieri di Spoltore hanno invece tratto in arresto, nella flagranza del reato di evasione, Mirco Falsetta, 35enne pregiudicato residente a Spoltore, sorpreso dagli operanti fuori del proprio domicilio. L’arrestato, ha provato a giustificarsi riferendo di essersi recato presso una scuola guida per ritirare dei documenti ma la scusa non gli ha evitato comunque l’arresto.

Articolo offerto da: