Premio Masciarelli 2017: vincitori e prevenzione civile

Premio Masciarelli 2017. Vincitori e prevenzione civilePremio Masciarelli 2017. Vincitori e prevenzione civile

Si è concluso il 3° Premio Masciarelli con la presentazione del nuovo Piano per la prevenzione civile illustrato dal Sottosegretario Mazzocca e la premiazione dei vincitori

Per l’occasione, il Sottosegretario alla Presidenza Mario Mazzocca ha presentato il nuovo Piano costituito dalla proposta di un Servizio regionale multirischio, dal programma Pro.V.A.Re sulla vulnerabiltà per l’Abruzzo resiliente, dal progetto di legge recante norme per il contenimento del consumo del suolo e dal riordino del sistema di Protezione Civile regionale.

Nel tardo pomeriggio ha, inoltre, avuto luogo la premiazione dei vincitori del Premio, promosso dall’Ordine degli Architetti di Pescara:

Per la sez. 1 “Riuso – opera realizzata” primo classificato Remo Cimini con Il padiglione della Transumanza realizzato a Frisa (Ch); secondo classificato lo studio Giovanni Vaccarini Architetti con Spg Headquarters realizzato a Ginevra. Per la sez. 2 Ricostruzione – opera realizzata, primi classificati ex aequo Alessio Bernardelli e Simona Avigni con l’House of Valley realizzata a Novellara (Reggio Emilia) e Emanuele Luciani, Giovanna Di Virgilio, Gianluca Di Pasquale con l’opera Centro civico nel villaggio Map a San Gregorio (L’Aquila). Per la sez. 3 Riuso under 35, primi Fabio Mancini e Silvia Kliti con Casa studio mq60 realizzata a Pescara; secondi Alessio Patalocco, Roberta Dello Stritto, Simone Stentella con Loft Roversi realizzata a Collescipoli (Terni). La giuria, presieduta da Leopoldo Freyrie e composta da Simone Cola e Guendalina Salimei, ha conferito le menzioni alla committenza al Comune di Tollo (Ch) per il Piano regolatore generale redatto dall’architetto Tommaso Di Biase e alla Provincia di Lecce Apulia Film Commision per la sala multiuso su progetto dell’architetto Gaetano Fornarelli.

Articolo offerto da: