Sinistra Italiana: non si gioca con la salute dei cittadini

Congresso SI - Sinistra Italiana

Depositata interpellanza urgente dal Capogruppo Marcon e dalla Pellegrino di Sinistra Italiana sulla grave vicenda dell’acqua non potabile del Gran Sasso.

Come annunciato nei giorni scorsi Sinistra Italiana ha depositato un’interpellanza urgente sul gravissimo episodio del 9 maggio scorso, con la firma del Capogruppo Giulio Marcon (Capogruppo alla Camera SI) e Serena Pellegrino (Vice-presidente commissione Ambiente). In seguito alle ultime novità emerse dai dati dell’Arta e dell’Asl resi pubblici dal Forum Acqua e soprattutto all’allargamento dell’inchiesta a tutto il sistema idrico del Gran Sasso: un sistema delicato e soprattutto molto vulnerabile, con un acquifero che si trova al di sotto di due strutture potenzialmente (e non solo) inquinanti come il traforo autostradale e il laboratorio di fisica nucleare, crediamo sia urgente e necessario che si faccia chiarezza e si accertino le responsabilità politiche.

“Non si gioca sulla salute di migliaia di cittadini. Sinistra Italiana Abruzzo inoltre giudica positiva la proposta dell’Arci, Legambiente, Wwf, di istituire un osservatorio indipendente su tutta la questione dell’acqua e la sosterrà nelle iniziative pubbliche che si faranno nei prossimi giorni. E tempo che i cittadini tornino protagonisti nella battaglia in difesa di uno dei beni comuni essenziali come l’acqua”. Le dichiarazioni di Stefano Ciccantelli – Segretario provinciale Teramo Sinistra Italiana e Daniele Licheri – Segretario Regionale Sinistra Italiana.

Articolo offerto da: