Little Taver in concerto, da Radiofreccia all’Abruzzo a tutto rock

La locandina dell'evento con Little TaverLa locandina dell'evento con Little Taver

Il Kingo del film di Ligabue si esibirà il 7 aprile al Siren’s Corner di Francavilla al Mare. Con lui anche Corrado Terzi, sassofonista ufficiale del tour “Made in Italy”.

Direttamente dal film Radiofreccia di Luciano Ligabue arriva in Abruzzo Little Taver. Venerdì 7 aprile si esibirà con i suoi “Crazy alligators” al Siren’s Corner di Francavilla al Mare (Ch) in uno spettacolo travolgente, a tutto rock’n’roll.

“Voglio dedicarvi un concerto di quelli che rimarranno nella storia – annuncia Taver – assisterete ad un viaggio nel buonissimo, bellissimo e sano rock’n’roll made in Italy”. “Eh sì – aggiunge con la sua sferzante ironia – troppo facile fare Elvis, Jerry Lewis e Chuck Berry, molto più difficile, e per pochi, cantare Celentano, Buscaglione, Carosone e Little Tony!”.

Sono quindici gli anni di onorata carriera del “rocker numero uno di Correggio”, così ama definirsi dopo che lo stesso Ligabue gli cuce addosso il ruolo di Kingo nel film cult “Radiofreccia” diretto dal cantante emiliano e gli fa presentare i suoi concerti più importanti del “Fuori come va” tour, i due show a San Siro a Milano, quello all’ Olimpico di Roma e quello dal Franchi di Firenze, trasformandolo in un vero e proprio personaggio universalmente riconosciuto.

Nei primi anni novanta fonda “Little Taver & his crazy alligators”. “Un’accolita di matti patentati” così Taver definisce il suo gruppo. “Ci piace condire le nostre esibizioni dal vivo – continua –  con tonnellate di auto ironia e quintali di travolgente rock’n’roll anni Cinquanta”.

E anche il concerto di venerdì prossimo sarà un mix di r’n’r, rockabilly, surf, swing e rhythm’n’blues, con arrangiamenti inediti che accompagneranno l’ormai consolidato repertorio.

Saliranno sul palco del Siren’s con Little Taver musicisti provenienti da varie esperienze con artisti di fama nazionale ed internazionale: Cesar Vincent alla chitarra, Tony Farina Farinelli al basso, Baulone De Matteis  al piano, Robby Berti alla batteria, il maggiordomo Trixi e Corrado Terzi al sassofono. Una grande sorpresa la presenza di quest’ultimo musicista che è il sassofonista ufficiale del tour “Made in Italy” di Ligabue. La sua presenza al live del Siren’s deriva infatti non solo dalla consolidata collaborazione artistica con Taver ma anche dalla improvvisa sospensione del tour di Ligabue. “Ve l’avevo detto che presto i miei musicisti al Liga!” tuona scherzosamente Taver.

Quello del 7 aprile sarà un concerto davvero imperdibile condito da una scaletta esclusiva che proporrà inoltre i successi di “Tavernight”, l’ultimo lavoro musicale di Little Taver, pubblicato l’anno scorso “che vuole essere – come spiega l’artista – un omaggio agli urlatori degli anni Sessanta, da Celentano a Gaber, da Clem Sacco a Little Tony, che con il loro atteggiamento ispirato ai grandi artisti americani degli anni  Cinquanta hanno prima turbato e poi movimentato la scena musicale italiana. Pionieri di un genere in via di estinzione hanno contribuito, con i loro slogan, a dare spensieratezza e leggerezza all’Italia di quegli anni. Sono stati il mio punto di riferimento artistico ed ho voluto omaggiarli con questo album”.

Il live inizierà alle 22.30 e sarà anticipato dalla presentazione del libro “Credi in me” di Alessio Masciulli, noto autore abruzzese, amante della musica a tal punto da scrivere un romanzo dedicato alle difficoltà dei giovani musicisti di emergere.  “La musica è un argomento che mi interessa molto e che mi sta molto a cuore – spiega l’autore –  perché come la scrittura è una forma di comunicazione degli stati d’animo, anche quelli più intimi”.

Articolo offerto da:

Archidea