Visita dell’assessore Allegrino al centro interparrocchiale “Claudio Angeloni”

Assessore Allegrino al centro interparrocchiale C. AngeloneAssessore Allegrino al centro interparrocchiale C. Angelone

L’assessore alle Politiche sociali, Antonella Allegrino, si è recata a far visita al centro interparrocchiale “Claudio Angeloni”.

Il centro, situato in via dell’Emigrante, raggruppa le parrocchie Gesù Bambino, S. Paolo Apostolo e Beata Vergine Maria della Visitazione, tutte situate nel quartiere Zanni.

“Una testimonianza viva di vicinanza ai disagiati, una rete capace di dare sostegno a 180 famiglie povere, un punto di riferimento per l’intero quartiere – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali – E’ una realtà molto significativa che, attraverso la Caritas, è collegata al nostro Pronto intervento sociale (Pis),  il servizio che prevede una presa in carico condivisa delle persone e delle famiglie in situazione di bisogno sociale ed economico contribuendo, ad esempio, al pagamento delle utenze – prosegue – Attraverso un centro di ascolto recepiscono le richieste di aiuto  e provvedono alla distribuzione di generi alimentari, di medicine, alle bollette e anche a un sostegno di tipo psicologico.

Volontari e parrocchiani sono delle vere sentinelle del disagio del quartiere e rappresentano un collegamento importante con l’Amministrazione Comunale: ci consentono, attraverso il loro operato, di essere sempre informati e vicini alle necessità delle fasce più povere della popolazione.”

Nel centro interparrocchiale abbiamo un locale in cui vengono immagazzinati i prodotti forniti dal Banco Alimentare – spiega don Nicola Ielo, coordinatore e parroco della chiesa Gesù Bambino – La parte più sostanziosa, però, la raccogliamo la prima domenica del mese in parrocchia. Abbiamo proposto anche un’iniziativa intitolata ‘Adotta un povero’,  a cui tutti possono partecipare donando un piccolo contributo ma che ci aiuta molto a far fronte alle emergenze.

Attraverso un centro di ascolto individuiamo i bisogni delle famiglie povere, che sono circa 180 e che vengono munite di un tesserino con cui il primo e il terzo martedì del mese possono ritirare, a turno, un pacco di viveri preparato dai volontari. Qui opera anche il gruppo di Volontariato Vincenziano che distribuisce aiuti alle gestanti e alle mamme in difficoltà e ospitiamo anche un’associazione che si occupa di prossimità alle istituzioni aiutando i bambini a fare sport e a svolgere i compiti scolastici”.

Articolo offerto da: