Tutela del lupo, Wwf e studenti in piazza

Tutela del lupo, Wwf e studenti in piazzaTutela del lupo, Wwf e studenti in piazza

Mobilitazione di Wwf e studenti abruzzesi a tutela del lupo attraverso l’esposizione in diverse piazze d’Abruzzo di centinaia di disegni che lo rappresentavano, dimostrando in maniera allegra e colorata il desiderio di lasciarlo vivere.

I disegni saranno conservati presso il Centro di documentazione ambientale che il Wwf gestisce a Teramo e verranno utilizzati per rafforzare la campagna di comunicazione e sensibilizzazione attualmente in corso a difesa del lupo di cui si prevede la possibilità di abbattimento secondo il nuovo piano per la conservazione e gestione degli esemplari.

“Legalizzare le uccisioni del lupo – spiega il Wwf  – è una misura palesemente inefficace e dannosa per tutte le parti coinvolte. Per i lupi sicuramente, ma anche per pastori ed allevatori, perché non risolve gli eventuali conflitti tra questo predatore e le attività umane”.

Il nuovo piano deve, invece, dare priorità agli interventi per la prevenzione, al giusto risarcimento dei danni subiti dagli allevatori e alla ricerca scientifica per determinare lo stato della specie.

“Fino ad oggi grazie a una grande mobilitazione siamo riusciti a fermare l’abbattimento dei lupi – conclude il Wwf  – ma il pericolo che il Piano venga approvato con la previsione degli abbattimenti è ancora reale. È necessaria una mobilitazione ancora più forte e tante sono le iniziative che stiamo portando avanti”.

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Tutela del lupo, Wwf e studenti in piazza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*