Dente in concerto all’Hi Hat di Collecorvino

Il cantautore DenteIl cantautore Dente

Appuntamento da non perdere, anche se siete superstiziosi, venerdì 17 febbraio col concerto di Dente all’Hi Hat di Collecorvino.

Il cantautore di Faenza, al secolo Giuseppe Peveri, sbarcherà in Abruzzo col tour che accompagna l’uscita di “Canzoni per metà”, il suo ultimo lavoro, uscito qualche mese fa.

Si tratta di un album che, come lascia intuire il titolo, è composto da canzoni che lo stesso autore giudica incompiute, spesso di breve durata e che spaziano un po’ in tutti i registri storici del cantautore, privilegiando però soprattutto il lato più “lo fi”, ovvero a bassa fedeltà, quando non fatto in casa. E, infatti, doveva essere proprio un lavoro registrato in casa in solitudine, dopo i dischi molto più sofisticati e prodotti degli ultimi anni; poi Dente, temendo un cambio di atmosfere troppo repentino, ha deciso di rifinire il tutto in sala di registrazione.

Gli esordi si devono ai semi casalinghi di “Anice in bocca” e “Non c’è due senza te”, apprezzati dalla critica e negli ambienti più indie, nei quali già si va delineando il gusto per i raffinati calembour, fin dai titoli che celano ironici giochi di parole, e per gli arrangiamenti minimali, debitori a tutta la tradizione dei cantautori anni ’70 e con una predilezione per la lezione di Lucio Battisti. Ma è con “L’amore non è bello” che per Dente arriva l’affermazione nei circuiti che contano; è un album perfetto, tutto quello che nei primi due lavori era acerbo giunge a compimento e lo stile del cantautore raggiunge la sua piena definizione.

I successivi “Io tra di noi” e “Almanacco del giorno prima” confermano un artista in stato di grazia, con arrangiamenti che vanno pian piano strutturandosi senza però tradire lo stile originale di Peveri, fino ad arrivare al recente “Canzoni per metà”, col suo parziale ritorno alle origini.

E, in attesa di scoprire le future evoluzioni di questo originale cantautore, non resta che aspettare la serata di domani per apprezzarlo nella sua veste ironica e minimale all’Hi Hat di Collecorvino.

Articolo offerto da: