Francavilla, finisce in tragedia una lite per affitti insoluti

Carabinieri, interventoCarabinieri, intervento

Una futile discussione sfocia in delitto nella provincia teatina di Francavilla: il movente, la richiesta di pagamento degli affitti arretrati.

Aveva 45 anni Monia Di Domenico, una psicologa originaria di Corropoli, ma residente a Pescara, proprietaria dell’immobile in Via Monte Sirente 45. E’ proprio questo il luogo dove nella giornata di ieri è accaduto l’omicidio. Una discussione come tante, sorta per un’ordinaria richiesta di pagamento di fronte all’insolvenza dell’inquilino moroso, Giovanni Iacone; il 48enne abruzzese nato a Firenze che, per tutta risposta, si è letteralmente scagliato contro la malcapitata, colpendola in modo efferato con un colpo contundente alla testa, per poi accanirsi con un’arma da taglio sul collo. Sull’omicidio sono in corso gli accertamenti dei Carabinieri della Compagnia di Chieti.

Articolo offerto da:

Archidea