Ciao Elena, l’ultimo saluto tra commozione e palloncini bianchi

I funerali di Elena MariniI funerali di Elena Marini

Se ne è andata così, Elena Marini, con un addio straziante, conservando quell’espressione di serenità che lei riusciva a trasmettere a tutti coloro che la circondavano.

Una scomparsa prematura quella di Elena Marini, la ragazza di Montesilvano stroncata a soli 28 anni da un aneurisma cerebrale. La tragedia si è  consumata durante il giorno di Natale, quando Elena, mentre giocava a tombola, ha accusato un violento mal di testa che l’ha condotta presso il nosocomio pescarese per ricorrere alle cure dei sanitari. Ma un aneurisma inesorabile, l’ha strappata alla vita dopo un giorno di coma.

Ieri pomeriggio, lo straziante addio a Montesilvano, nella chiesa di San  Giovanni Bosco, dove, alla fine della celebrazione, il feretro è stato accolto da un bagno di folla tra commozione, fiori e palloncini bianchi liberati in cielo, accompagnati da un brano di Laura Pausini.

La  redazione si unisce al dolore dei genitori Franco e Selina, della sorella Francesca e del fidanzato Vincenzo.

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Ciao Elena, l’ultimo saluto tra commozione e palloncini bianchi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*