Solidarietà: l’iniziativa de “Le donne del vino”

Le donne del vinoLe donne del vino

Il 23  novembre alle 20.30 presso l’Osteria della Musica di Cepagatti (Pe) cena benefica a favore dei 15 produttori del Consorzio “L’Amatriciano: il Pecorino dei Monti della Laga”.

Alla vigilia dei 3 mesi esatti dalla prima forte scossa di terremoto che ha devastato Amatrice e le zone limitrofi, la delegazione Abruzzo dell’associazione nazionale Le Donne del Vino darà il proprio contributo ai produttori dei territori colpiti organizzando una cena benefica per raccogliere fondi da devolvere al consorzio “L’Amatriciano: il Pecorino dei Monti della Laga”. L’appuntamento è mercoledì 23  novembre alle 20.30 presso l’Osteria della Musica di Maria Zaccagnini, a Cepagatti (Pe) in Via Quattroventi 71.

Il “Cuore delle Donne del vino va al centro” evidenzia il disegno scelto per unificare in un atto generoso le tante cene benefiche de Le Donne del Vino che si svolgeranno sul territorio nazionale. Dalla Valle d’Aosta all’Abruzzo, dal  Piemonte al Trentino Alto Adige, dal Veneto alla Basilicata, dal Friuli Venezia Giulia alla Campania, senza tralasciare la Puglia, la Sardegna e ovviamente il Lazio.

Il menù abruzzese prevede: Aperitivo dell’Osteria, Fantasia di farro, Sformatino di verdure, Pasta all’Amatriciana, Arrosto di vitello e contorno di patate, Torta e Gelato alla castagna. Ovviamente, in abbinamento i vini de Le Donne del Vino. La cena, del costo di 25,00 euro, è a cura dello chef  Giuseppe Montepara e prevede la performance artistica di Mae Carulli e Dante Quaglietta; a seguire intrattenimento musicale.

Il ricavato della raccolta fondi contribuirà a sostenere i 15 produttori di latte e formaggi riuniti nel consorzio “L’Amatriciano: il Pecorino dei Monti della Laga”, con sede a Campotosto in provincia de L’Aquila e fondato nel 2014.  I beneficiari producono il pecorino usato per preparare la più antica ricetta di pasta all’amatriciana, antecedente alla scoperta dell’America e quindi senza pomodoro.  Il pecorino ottenuto in queste zone ha caratteristiche chimiche ed organolettiche molto particolari, legate all’utilizzo dei pascoli ad alta quota, le cui specie botaniche  crescono su un substrato arenaceo marnoso tipico e rintracciabile solo nei Monti della Laga. Si tratta dunque di una eredità storica da salvaguardare al pari di un reperto archeologico o di un paesaggio. Un’eredità viva che potrà essere tramandata solo aiutando chi continua l’agricoltura eroica di montagna ed è custode di un territorio dove c’è il rischio di abbandono.

Il Presidente del Consorzio, Rinaldo D’Alessio, lavorava al passaggio del pecorino amatriciano da DECO a DOP, ma è stato fermato dal sisma. Ora il problema maggiore è quello di accudire le greggi e superare l’inverno sperando, poi, di riprendere la produzione in modo da dare alle piccole imprese una fonte di reddito. Le Donne del Vino non potevano esimersi dall’offrire il proprio contributo. Da sempre vicine alle attività di charity e fautrici dello sviluppo sostenibile dei territori agricoli.

L’associazione nazionale Le Donne del Vino è stata fondata nel 1988 e riunisce 700 socie tra cui  produttrici di vino, ristoratrici, enotecarie, sommelier, giornaliste ed esperte. Ha lo scopo di promuovere la cultura del vino e il ruolo delle donne nel mondo enoico e nella società tutta. In Abruzzo la delegazione è così composta: Jenny Viant Gomez giornalista enogastronomica e responsabile delegata regionale; produttrici Valentina Di Camillo-Tenuta I Fauri, Stefania Bosco-Bosco Nestore, Maria Elena Carulli-Terre di Poggio, Marina Cvetic-Masciarelli, Martina Danelli Mastrangelo-Vini Mastrangelo, Anna Illuminati-Illuminati, Katia Masci-Valle Martello, Aurelia Elisa Mucci-Cantine Mucci, Emilia Monti-Monti, Marina Orlandi Contucci Ponno-Orlandi Contucci Ponno, Ersilia Di Biase-Cantina Di Biase, Stefania Pepe-Az.Agricola Stefania Pepe e Mariateresa Ruccolo-Platinum Italia. Le esponenti di azienda Simona D’Alicarnaso-Citra e Ilaria D’Eusanio-Chiusa Grande. Le ristoratrici Vilma e Nadia Moscardi-Elodia. Le giornaliste Cristina Mosca e Lisa De Leonardis. Le sommelier Lucia Cruccolini, Valentina Bianconi e  Serena Trolla.

Tutti gli aggiornamenti sull’iniziativa benefica saranno disponibili nel corso della settimana sulla pagina Facebook regionale dell’Associazione: https://www.facebook.com/DDVAbruzzo/. Info e prenotazione obbligatoria per tutti i partecipanti: ledonnedelvinoabruzzo@gmail.com/ Tlf. 085 974 9809.

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Solidarietà: l’iniziativa de “Le donne del vino”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*