Omaggio di Paolo Talanca a Ivan Graziani, il 19 marzo a Montesilvano

Omaggio di Paolo Talanca a Ivan GrazianiOmaggio di Paolo Talanca a Ivan Graziani

Ricordare il primo artista che negli anni Settanta ha saputo unire l’anima cantautorale ed il virtuosismo rock della sua immortale chitarra: questo l’obiettivo di Paolo Talanca che con il suo libro ripercorre le tappe salienti della biografia e della carriera del teramano Ivan Graziani. “Ascoltavo i suoi pezzi sin da bambino- racconta lo scrittore – indimenticabili i brani ‘Firenze’ e ‘Lugano addio’. Inoltre, essendo un critico musicale che si occupa principalmente di canzone d’autore italiana sul Fatto Quotidiano, direttore di redazione del Premio Lunezia e membro della giuria del Club Tenco, non potevo non ricordare un grande artista, oltretutto mio corregionale. Durante le ricerche per reperire il materiale, ho potuto constatare che la gente ha nel cuore questo musicista: secondo me, però, non ha ancora avuto la risonanza che merita. Il libro, che ha un costo di dodici euro, ha una struttura agile, fresca e dinamica, è una specie di pamphlet: novanta pagine che seguono un ordine cronologico, sebbene non si tratti di una vera e propria biografia. Sono partito dalle origini di Ivan ed ho evidenziato il fatto che si sia formato in provincia, a differenza di altri ‘metropolitani’ come De Andrè, Guccini, Vecchioni, che si erano omologati al clima politico di quegli anni. Data storica è il 1977, anno di uscita dell’album ‘I lupi’: è il momento in cui il rock si fonde con la canzone d’autore. Arrivando ai giorni nostri, mi sono soffermato anche sul cosiddetto ‘periodo buio’ dell’artista, gli anni Ottanta. Esaltare l’unicità: questo il mio proposito”.

Appuntamento per il 19 marzo alle ore 18.00 presso la sala “ Di Giacomo” di Palazzo Baldoni a Montesilvano, con la presenza della moglie di Graziani, Anna, Adriano Tarullo, vincitore del premio intitolato alla memoria del cantautore nel 2014 e Domenico Imperato, “Premio Fabrizio De Andrè”, entrambi orgogliosamente abruzzesi. Sarà una presentazione sui generis, perché si parlerà, si suonerà e si canterà nel nome del cantante teramano. Moderatore dell’incontro, Paolo Di Vincenzo. Fiero dell’evento, un’altra conquista culturale di “Incanto”, il presidente Enzo Cantagallo che ribadisce lo scopo dell’associazione artistica: divulgare ai giovani l’essenza più autentica della musica e far conoscere l’opera di un artista prematuramente scomparso, iniziatore di un filone oggi molto in voga. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, percorrendo un viaggio nella storia della melodia e delle canzoni senza tempo: quelle che restano, quelle che aprono la strada della memoria eterna. Perché l’onorevole merito dell’arte è questo: tracciare il solco della storia universale e della piccola, grande storia particolare di ognuno di noi. “L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni”. Parola di Picasso.

Rossella Pucci

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Omaggio di Paolo Talanca a Ivan Graziani, il 19 marzo a Montesilvano"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*