L’Ambasciata Russa a Roma ricorda il sisma aquilano

Maragno, Razov, Valloreja, Marsilio

Si è tenuto ieri sera a Roma, presso Villa Abamelek, residenza ufficiale degli ambasciatori russi, il ricevimento per ricordare le vittime del terremoto dell’Aquila e l’intervento di Putin nella ricostruzione della città.

Per il capoluogo abruzzese, infatti, il Cremlino ha stanziato 9 milioni di Euro che sono stati utilizzati per ricostruire Palazzo Ardinghelli e la Chiesa di San Gregorio.

Nel corso dell’evento si sono esibiti in un concerto di musica classica, artisti italiani e russi. Ospiti del gala, oltre a una nutrita rappresentanza di cittadini aquilani, i sindaci Starinieri di Loreto Aprutino e Maragno di Montesilvano, il Presidente Marsilio, il Direttivo dell’Associazione degli Italiani amici della Russia, il Funzionario del Ministero delle Politiche  Agricole Marco Cerreto.

Come gesto di fratellanza ed amicizia, le amministrazioni comunali di Loreto Aprutino e Montesilvano, hanno deciso di concedere all’Ambasciatore della Federazione Russa, Sergey Razov, la Cittadinanza Onoraria e il Premio Tre Colli.

Articolo offerto da:

Archidea