Università della terza età: lezione sul Dolce dei tre colli

dolce dei tre colli

Incontro-dibattito, a palazzo Baldoni (Mon­te­silvano), sulle tradizioni dolciarie e in particolare sul Dolce dei tre colli per le lezioni dell’università Popo­lare e della Terza età.

“La memoria è il mo­do migliore per salvaguardare aspetti del passato che altrimenti non troveranno voce in un’epoca, come quella contemporanea, in cui si è prigionieri del presente”, ha sottolineato Antonio Farchione, do­cente di Marketing al­l’università d’An­nunzio e autore di un volume, di prossima uscita, sul dolce locale.
Durante l’incontro è stato presentato il dol­ce e la sua tecnica di realizzazione, nonché le motivazioni storiche che hanno spinto gli or­ganizzatori a scegliere gli ingredienti fondamentali nella ricetta co­me, tra gli altri, la liquirizia e la marmellata del vitigno Nettuno Ros­so.

“A gennaio 2019”, ha dichiarato Giuseppe Tini, presidente dell’università Popolare e della terza età, “organizzeremo, un percorso culinario, con uomini e donne della terza età, ma anche con studenti del Liceo scientifico di Mon­te­silvano, con la ‘presunzione’ di portare nelle case un dolce tradizionale realizzato con i prodotti tipici locali”.

Articolo offerto da:

Archidea